Seghe circolari, la guida per valutare la sicurezza

Seghe circolari, dall’Inail lo studio per verificare l’efficacia delle protezioni rigide. Procedure e risultati di prova

Le macchine da taglio devono essere progettate prevedendo adeguate misure di sicurezza, come ad esempio dispositivi di interblocco o anti-intrusione e protezioni rigide o flessibili, in grado di garantire l’incolumità degli operatori durante lo svolgimento delle operazioni di taglio.

L’Inail ha pubblicato il volume “Efficacia delle protezioni rigide delle seghe circolari squadratrici”, rivolto a costruttori, progettisti, datori di lavoro, professionisti ed operatori della sicurezza, che fornisce indicazioni utili per la scelta e la valutazione delle protezioni di tali attrezzature di lavoro.

Obiettivo della pubblicazione è dunque quello di verificare l’efficacia dei test condotti per la valutazione della resistenza all’urto delle protezioni rigide comunemente impiegate nelle seghe circolari squadratrici: in base alle prove condotte si vuole verificare il livello di efficacia ed equivalenza rispetto al sistema previsto dalla norma.

Lo studio si concentra sulle protezioni rigide adottate nelle seghe circolari squadratrici per legno, trattate dalla norma EN 1870-1 fino al 2009 e dalla EN 1870-18 dal 2013.

In particolare, il volume Inail si articola in due parti:

  • una prima parte descrittiva, con una panoramica delle soluzioni tecniche adottate sulle varie tipologie di macchine operatrici e dei materiali maggiormente diffusi nell’industria del settore
  • una seconda parte sperimentale, in cui vengono riportati i risultati della sperimentazione

 

Clicca qui per scaricare la guida Inail Efficacia delle protezioni rigide delle seghe circolari squadratrici

 


Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *