La nuova conferenza di servizi, dall’Anci il manuale operativo

Dall’Anci il manuale sulla nuova conferenza di servizi. Le istruzioni tecniche, la modulistica e la tavola sinottica delle norme coordinate (legge 241/1990 e dlgs 127/2016)

Dal 28 luglio 2016 è in vigore la nuova Conferenza di servizi con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del dlgs 127/2016, recante norme per il riordino della disciplina, in attuazione della legge delega (7 agosto 2015, n. 124).

Il provvedimento prevede la ridefinizione e la semplificazione della Conferenza di servizi attraverso alcune delle seguenti misure:

  • la riduzione dei tempi e dei casi in cui la conferenza è obbligatoria
  • lo snellimento dei lavori da conseguire anche con l’utilizzo di strumenti informatici
  • lo svolgimento della conferenza anche in modalità asincrona
  • la semplificazione del modello decisionale attraverso la previsione della partecipazione alla conferenza di un rappresentante unico
    delle amministrazioni statali
  • la differenziazione delle modalità di svolgimento dei lavori
    della conferenza, secondo il principio di proporzionalità, prevedendo per i soli casi di procedimenti complessi la convocazione di riunioni in presenza

Nuova Conferenza di servizi, il manuale Anci

L’Anci, associazione nazionale Comuni italiani, ha pubblicato un manuale in riferimento alla Conferenza di servizi ridisegnata dal dlgs 127/2016.

Nel documento viene illustrato, passo passo, il procedimento amministrativo che caratterizza l’indizione, lo svolgimento ed i tempi perentori entro cui si svolgono le 3 diverse tipologie di Conferenza, ossia:

  • conferenza di servizi decisoria
  • conferenza di servizi preliminare
  • conferenza di servizi istruttoria

Conferenza di servizi decisoria

La conferenza di servizi decisoria, ricordiamo, è sempre indetta dall’amministrazione procedente quando la conclusione positiva del procedimento è subordinata all’acquisizione di più pareri, intese, concerti, nulla osta o altri atti di assenso, comunque denominati, resi da diverse amministrazioni, inclusi i gestori di beni o servizi pubblici.

Nel documento Anci viene illustrato puntualmente il procedimento ed i casi in cui la Conferenza decisoria si svolge in forma semplificata e in modalità asincrona o in forma simultanea e sincrona.

Conferenza di servizi preliminare

La conferenza di servizi preliminare può essere richiesta su base motivata dall’interessato, corredata da uno studio di fattibilità, per progetti di particolare complessità e di insediamenti produttivi di beni e servizi. Essa è finalizzata ad indicare al richiedente, prima della presentazione dell’istanza o del progetto definitivo, le condizioni per ottenere, alla loro presentazione, i necessari pareri, intese, concerti, nulla osta, autorizzazioni, concessioni o altri atti di assenso, comunque denominati.

Vengono, quindi, descritte nel manuale le modalità di svolgimento della Conferenza preliminare in forma semplificata, con abbreviazione dei termini fino alla metà.

Conferenza di servizi istruttoria

La conferenza di servizi istruttoria può essere indetta dall’amministrazione procedente, anche su richiesta di altra amministrazione coinvolta nel procedimento o del privato interessato, quando lo ritenga opportuno per effettuare un esame contestuale degli interessi pubblici coinvolti in un procedimento amministrativo, ovvero in più procedimenti amministrativi connessi, riguardanti medesime attività o risultati.
Dall’Anci le indicazioni per l’indizione e lo svolgimento della Conferenza in forma semplificata o con modalità diverse, comunque nel rispetto dei principi di semplificazione e di non aggravamento del
procedimento.

 

Inoltre, in allegato al manuale, gli schemi dei modelli che possono essere adottati da parte di ciascun Ente, da integrare opportunamente in relazione alle specifiche discipline.

Chiude la pubblicazione la tavola sinottica con le norme coordinate: la legge 241/1990 e il dlgs 127/2016.

 

Clicca qui per scaricare il manuale Anci

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *