Manovra finanziaria: in arrivo i tagli alle detrazioni fiscali

La manovra finanziaria appena approvata ha introdotto una serie di “tagli lineari” che interessano tutte le detrazioni fiscali; in particolare le agevolazioni saranno decurtate del 5% nell’anno 2013 e del 20% dal 2014.

La manovra finanziaria appena approvata ha introdotto una serie di “tagli lineari” che interessano tutte le detrazioni fiscali; in particolare le agevolazioni saranno decurtate del 5% nell’anno 2013 e del 20% dal 2014.

Tra le agevolazioni destinate ad essere decurtate ricordiamo quella del 36% per interventi di ristrutturazione edilizia e quella del 55% per interventi di riqualificazione energetica.
Tuttavia i bonus del 36% e 55% scadono rispettivamente il 31 dicembre del 2012 e il 31 dicembre del 2011, pertanto saranno decurtati dalla manovra solo nell’eventualità di una loro proroga.
La detrazione fiscale del 36% dovrebbe, ad ogni modo, ridursi al 34% nel 2013 e a circa il 29% nel 2014.

Ricordiamo che la stessa Finanziaria riduce dal 10% al 4% la ritenuta d’acconto sui bonifici effettuati per pagare i lavori per i quali sono richieste le detrazioni.
Ritoccate anche le detrazioni per l’affitto di prima casa e le detrazioni relative al compenso pagato all’intermediario che interviene in caso di acquisto di prima casa.
I tagli non saranno applicati solo nel caso in cui, entro il 30 settembre 2013, si provvederà ad emanare disposizioni di riordino complessivo della spesa sociale che consentirebbero di recuperare i soldi necessari in bilancio in maniera alternativa.
Ricordiamo, brevemente alcune novità della Manovra:

  • aliquota IRAP maggiorata per le società concessionarie
  • nuovo regime dei contribuenti minimi
  • nuova imposta di bollo sui depositi titoli
  • tagli alle pensioni d’oro

Clicca qui per scaricare il Testo pubblicato in Gazzetta della Manovra Finanziaria
Clicca qui per scaricare l’Allegato alla Finanziaria

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *