Immagine categoria approfondimenti tecnici

Mai più in catasto?

La Legge Finanziaria 2005 prevede (al comma 374 dell’art. 1) la possibilità di presentare tutti gli atti di aggiornamento del Catasto per via telematica, mediante l’invio di un modello unico informatico sottoscritto, dal tecnico che ha redatto gli elaborati o da chi effettua la presentazione, con firma elettronica.

La Legge Finanziaria 2005 prevede (al comma 374 dell’art. 1) la possibilità di presentare tutti gli atti di aggiornamento del Catasto per via telematica, mediante l’invio di un modello unico informatico sottoscritto, dal tecnico che ha redatto gli elaborati o da chi effettua la presentazione, con firma elettronica.
Quando saranno pienamente operative le nuove disposizioni occorrerà recarsi fisicamente in catasto soltanto in caso di irregolare funzionamento del collegamento telematico, per consegnare il medesimo modello su supporto informatico.
In attuazione di tali disposizioni, l’Agenzia del Territorio ha pubblicato il Provvedimento 22 marzo 2005 recante “Termini, condizioni e modalità relative alla presentazione del modello unico informatico di aggiornamento degli atti catastali”.
In tale provvedimento, tra l’altro, vengono definite le procedure di trasmissione telematica degli atti e le procedure di accreditamento per la trasmissione e chiarito quali operazioni sarà possibile effettuare telematicamente.
Sarà possibile inviare per via telematica:

  • dichiarazioni per l’accertamento delle unità immobiliari urbane di nuova costruzione;
  • dichiarazioni di variazione dello stato dei beni;
  • atti di aggiornamento geometrico;
  • denunce di variazione di coltura delle particelle del catasto terreni;
  • domande di voltura catastale;
  • eventuali altri atti presentati ai fini dell’aggiornamento del catasto.

Le specifiche tecniche del modello unico informatico relativo a ciascuno degli atti di aggiornamento citati saranno fornite con appositi provvedimenti del direttore dell’Agenzia del Territorio.

Documento Dimensione Formato
Provvedimento dell’Agenzia del Territorio del 22 marzo 2005 277 Kb ACCAreader

Attenzione: Per la visualizzazione del file in formato ACCAreader si richiede la presenza sul sistema di: ACCAreader ver. 5.00
Clicca sull’ immagine per effettuare gratuitamente il download del programma.

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *