Efficienza energetica Lombardia: ecco le nuove regole

Efficienza energetica Lombardia: approvato il decreto contenente requisiti minimi, metodo di calcolo e requisiti dei professionisti

La regione Lombardia ha approvato il decreto regionale n. 176 del 12 gennaio 2017 che cambia la disciplina in materia di efficienza e certificazione energetica degli edifici.

Il provvedimento prevede, infatti, l’approvazione del documento in allegato, riguardante:

Aggiornamento delle disposizioni in merito alla disciplina per l’efficienza energetica degli edifici e al relativo attestato di prestazione energetica, in sostituzione delle disposizioni approvate con i decreti n° 6480/2015 e n° 224/2016.

Il  decreto aggiorna, quindi, le disposizioni regionali in materia, con l’obiettivo di fornire un testo unico che racchiuda tutte le disposizioni (decreti regionali e precisazioni) intervenute sul tema. In particolare, tratta disposizioni riguardanti:

  • requisiti minimi di prestazione energetica per le diverse tipologie di intervento (nuova costruzione e ristrutturazione) sugli edifici e sugli impianti
  • metodo di calcolo
  • requisiti dei professionisti abilitati alla certificazione energetica

Efficienza energetica Lombardia: ambito di applicazione e contenuti del decreto

Nel decreto 176/2017 vengono individuate le disposizioni finalizzate ad attuare il risparmio energetico, l’uso razionale dell’energia e delle fonti energetiche rinnovabili negli edifici, in conformità ai principi espressi da:

  • direttiva europea 2010/31/EU del 19 maggio 2010
  • decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192 e s.m.i.
  • DGR del 17 luglio 2015, n. 3868

Ambito di applicazione

Le disposizioni contenute nel provvedimento si applicano a tutte le categorie di edifici (tranne qualche eccezione), nel caso di:

  • progettazione e realizzazione di edifici di nuova costruzione e degli impianti in essi installati
  • opere di ristrutturazione degli edifici e degli impianti esistenti
  • ampliamenti volumetrici
  • recupero di volumi esistenti precedentemente non climatizzati
  • riqualificazione energetica e installazione di nuovi impianti in edifici esistenti
  • certificazione energetica degli edifici

Vengono, inoltre, indicati i casi di esclusione dall’applicazione del decreto.

Per quanto concerne la riqualificazione energetica degli edifici, gli interventi esaminati dal decreto riguardano:

  • l’involucro
  • gli impianti tecnici, idrico sanitari, di illuminazione, di ventilazione e di climatizzazione invernale ed estiva

Le disposizioni contenute nel decreto

Il decreto contiene:

  • prescrizioni comuni per gli edifici di nuova costruzione, gli edifici oggetto di ristrutturazioni importanti o gli edifici sottoposti a riqualificazione energetica
  • requisiti e prescrizioni specifici per gli edifici di nuova costruzione o soggetti a ristrutturazioni importanti di primo livello. Requisiti degli edifici a energia quasi zero
  • requisiti e prescrizioni specifici per gli edifici soggetti a ristrutturazioni importanti di secondo livello
  • requisiti e prescrizioni specifici per gli edifici sottoposti a riqualificazione energetica
  • requisiti e prescrizioni specifici per gli ampliamenti volumetrici e il recupero dei volumi esistenti
  • scomputi volumetrici
  • ambito di applicazione dell’attestato di prestazione energetica
  • procedura per la produzione dell’attestato di prestazione energetica
  • targa energetica
  • annunci immobiliari
  • accertamenti e ispezioni relativi all’efficienza energetica degli edifici
  • classificazione energetica degli edifici e altri indicatori presenti nell’APE
  • soggetto certificatore
  • organismo regionale di accreditamento
  • catasto energetico edifici regionale

Nel decreto, infine, viene disposta la pubblicazione sul BURL (Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia) del testo corredato dai seguenti allegati tecnici:

  1. definizioni
  2. descrizione dell’edificio di riferimento e parametri di verifica
  3. relazione tecnica
  4. attestato di prestazione energetica
  5. targa energetica
  6. titoli di studio del soggetto certificatore
  7. annunci commerciali
  8. metodologia di calcolo

 

Clicca qui per scaricare il decreto regionale n. 176 del 12 gennaio 2017

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *