Immagine categoria approfondimenti tecnici

Locazioni immobiliari: tipologie di contratto, adempimenti, agevolazioni e deduzioni fiscali

La locazione degli immobili ad uso abitativo è disciplinata dalla Legge 431/98 che prevede i contratti c.d. a "canone libero" e quelli c.d. a "canone concordato".

La locazione degli immobili ad uso abitativo è disciplinata dalla Legge 431/98 che prevede i contratti c.d. a “canone libero” e quelli c.d. a “canone concordato”.
Oltre a queste, la citata normativa prevede ulteriori tipologie destinate a soddisfare esigenze di natura diversa da quelle abitativa in forma stabile.
Prevista infatti, ad esempio, la possibilità di stipulare contratti per gli studenti universitari, per le case vacanze ed altri contratti di natura transitoria per soddisfare esigenze temporanee degli inquilini.
Ad ognuna di esse è riservato un trattamento fiscale differente che può prevedere, in misura diversa, vantaggi e agevolazioni per inquilini e proprietari.
Qual è allora la migliore soluzione per concedere e/o prendere in locazione un immobile ?
La risposta a questo e ad altri quesiti la fornisce l’Agenzia delle Entrate, nella “Guida Fiscale alla Locazione della Casa”.
Il documento, estremamente chiaro, illustra in dettaglio:

  • Le tipologie di contratti di locazione previste dalla vigente normativa;
  • La registrazione dei contratti;
  • L’IRPEF e le riduzioni sul reddito da locazione;
  • Le agevolazioni fiscali per gli inquilini;
  • Le novità introdotte nel 2005.
Documento Dimensione Formato
Guida fiscale alla locazione della casa 321 Kb PDF
 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *