Linee guida: Modalità di indagine sulle strutture e sui terreni per i progetti di riparazione/miglioramento/ricostruzione di edifici inagibili

Il Consorzio RELUIS ha reso disponibili le linee guida “Modalità di indagine sulle strutture e sui terreni per i progetti di riparazione/miglioramento/ricostruzione di edifici inagibili".

Il Consorzio RELUIS ha reso disponibili le linee guida “Modalità di indagine sulle strutture e sui terreni per i progetti di riparazione/miglioramento/ricostruzione di edifici inagibili”.
Il documento e gli schemi riportati nel documento (ancora in stato di bozza) intendono costituire un supporto al tecnico nella progettazione di un piano di indagini strutturali e geotecniche e nella successiva interpretazione dei risultati.
Le linee guida sono realizzate ai fini della valutazione della capacità sismica di strutture danneggiate a seguito del terremoto che ha colpito l’Abruzzo lo scorso 6 aprile 2009.

Le linee guida trattano delle prove eseguibili sulle strutture esistenti e sui terreni, individuando per ciascuna prova Principi, modalità di Esecuzione e Annotazioni/Raccomandazioni.

Di seguito le prove riportate nelle linee guida.

Prove per strutture in calcestruzzo armato

Indagini non distruttive

  • Prove pacometriche
  • Prove sclerometriche
  • Prove ultrasoniche
  • Metodo combinato SONREB
  • Scansioni mediante georadar
  • Prove di carico

Indagini distruttive

  • Prove di compressione su carote di calcestruzzo
  • Prove di trazione su barre di armatura d’acciaio estratte dalla struttura

Prove per strutture in muratura

Indagini non distruttive

  • Prove soniche
  • Caratterizzazione della malta
  • Prove penetrometriche

Indagini debolmente distruttive

  • Martinetti piatti
  • Carotaggi
  • Endoscopie

Terreni

  • Sondaggi geognostici
  • Prelievo campioni
  • Prove di laboratorio
  • Prova S.P.T
  • Indagini down hole (DH)
  • Prova Dilatometrica Sismica (SDMT)
  • Cono Penetrometrico Sismico (SCPT)
  • Indagini geofisiche non invasive basate sulla propagazione di onde superficiali (SASW-MASW)
  • Indagini di sismica passiva (microtremori)
  • Microzonazione sismica: risultati, limiti e modalità di utilizzo

Clicca qui per scaricare il testo delle Linee Guida

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *