Legge Sabatini

Legge Sabatini e incentivi alle imprese, disponibile il 61% dei finanziamenti per l’acquisto di macchinari e beni strumentali

Legge Sabatini, ecco quello che c’è da sapere e da fare per ottenere l’agevolazione nel documento del Ministero dello sviluppo economico

La nuova Legge Sabatini prevede la concessione di finanziamenti e contributi a tasso agevolato a sostegno delle piccole e medie imprese che vogliono ammodernare i processi produttivi e puntare ad una maggiore competitività.

Dal 31 marzo 2014 le imprese hanno la possibilità di fare la domanda per godere delle agevolazioni previste dalla Legge Sabatini per l’acquisto di beni strumentali per le proprie attività. Con la Legge 23 dicembre 2014, n. 190 (legge di stabilità 2015) il plafond della Cassa Depositi e Prestiti, inizialmente pari a 2,5 miliardi di euro, è stato incrementato fino a 5 miliardi.

La prenotazione delle risorse finanziarie per l’erogazione dei finanziamenti bancari alle PMI avviene con cadenza mensile e si attua con il coordinamento tra Cdp e Ministero dello sviluppo economico.

Ad oggi è ancora disponibile il 61% dei finanziamenti della Nuova Sabatini, come mostrato sul sito istituzionale del MISE.

Il Ministero dello sviluppo economico ha pubblicato un interessante documento che illustra in maniera semplice e sintetica cosa occorre fare per ottenere l’agevolazione.

In particolare, indica:

  • le imprese ammesse e quelle escluse al finanziamento
  • le modalità del finanziamento
  • i fondi disponibili
  • cosa fare per ottenere l’agevolazione
  • le fasi successive

In allegato proponiamo il link per accedere alla scheda presente sul sito del MISE contenente tutte le indicazioni in merito.

 

Clicca qui per scaricare il documento Mise su ”Beni strumentali”

Clicca qui per accedere al sito del MISE

 


Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *