Le sanzioni amministrative per gli illeciti edilizi non si prescrivono

Il Consiglio di Stato (sentenza n. 7766 del 2003) afferma che le sanzioni amministrative previste per gli abusi edilizi commessi in aree sottoposte a vincolo si prescrivono dopo cinque anni dal giorno in cui è stata commessa la violazione.

Il Consiglio di Stato (sentenza n. 7766 del 2003) afferma che le sanzioni amministrative previste per gli abusi edilizi commessi in aree sottoposte a vincolo si prescrivono dopo cinque anni dal giorno in cui è stata commessa la violazione.
Le tipologie di illecito in materia urbanistica, come quella oggetto della sentenza, tuttavia, hanno carattere permanente; pertanto la commissione degli stessi si protrae nel tempo e viene a cessare solo con il conseguimento (nel caso in esame) dell’autorizzazione prevista per legge.
Da queste considerazioni consegue – secondo il C.d.S. – che la sanzione amministrativa può essere comminata in qualsiasi istante.

Documento Dimensione Formato
Sentenza del Consiglio di Stato, n. 7766 del 2003 86 Kb ACCAreader

Attenzione: Per la visualizzazione del file in formato ACCAreader si richiede la presenza sul sistema di: ACCAreader ver. 5.00
Clicca sull’ immagine per effettuare gratuitamente il download del programma.

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *