Le Regioni approvano le Linee Guida per il coordinamento della sicurezza

Il “Coordinamento Tecnico delle Regioni e delle Province Autonome della Prevenzione nei Luoghi di Lavoro” e il Gruppo di lavoro “Sicurezza Appalti Pubblici” di ITACA hanno predisposto "LINEE GUIDA per il Coordinamento della sicurezza nella realizzazione delle Grandi Opere".

Il “Coordinamento Tecnico delle Regioni e delle Province Autonome della Prevenzione nei Luoghi di Lavoro” e il Gruppo di lavoro “Sicurezza Appalti Pubblici” di ITACA hanno predisposto “LINEE GUIDA per il Coordinamento della sicurezza nella realizzazione delle Grandi Opere”.
Tale documento, elaborato con il contributo di numerosi esperti delle Regioni e Province Autonome e con il coinvolgimento delle Istituzioni pubbliche, è stato redatto con lo scopo di aiutare i soggetti pubblici e privati, coinvolti a vario titolo nel processo edilizio, al rispetto della normativa e di tutelare la salute dei lavoratori occupati nel settore delle costruzioni, con particolare riferimento ai sistemi di coordinamento e pianificazione della sicurezza nelle grandi opere.
Nel territorio nazionale, infatti, sono in corso di progettazione e di realizzazione opere infrastrutturali di particolare rilevanza e complessità, come la linea ferroviaria ad Alta Velocità ed il potenziamento del sistema autostradale.
Tali opere vanno progettate e realizzate tenendo presente la tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori impegnati nella realizzazione delle opere stesse, avendo a riferimento la normativa, di derivazione europea, per i cantieri temporanei o mobili.
La complessità delle realizzazioni, l’entità degli investimenti, la lunghezza dei tracciati, l’articolazione dei rapporti fra le imprese richiedono che l’intero sistema, formato da chi decide la realizzazione dell’opera, da chi la progetta, da chi la commissiona e da chi la esegue, operi orientando le scelte concrete anche all’obiettivo di garantire la sicurezza e la salute dei lavoratori.
Il documento costituisce un ulteriore elemento a sostegno di una corretta progettazione, intesa come sviluppo integrato tra qualità del costruito e sicurezza durante la costruzione: ne consegue la necessità di una più stretta collaborazione delle figure professionali coinvolte nella progettazione e cioè il progettista/i dell’opera e il Coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione.
Tra i temi trattati nel documento, citiamo:

  • Ruolo del Committente
  • Forme associative fra le imprese (ATI,Società Consortile, suddivisione di ruoli e responsabilità, rapporto fra affidataria ed esecutrici, etc.)
  • Ruolo degli RLS/RLST
  • Informazione, formazione e addestramento
  • Gestione dell’emergenza
  • Attività del CSE (Rapporto fra CSE e imprese esecutrici, presenza del CSE in cantiere, riunioni di coordinamento, etc.).

È inoltre presente un importantissimo paragrafo che contiene DEFINIZIONI ED ACRONIMI delle figure individuate in materia di sicurezza sui cantieri, delineandone, seppur sinteticamente, compiti e responsabilità.
Sottolineiamo, infine, che sebbene siano espressamente dedicate alla realizzazione delle c.d. grandi opere, tali linee guida risultano di indubbia utilità per la realizzazione di opere più comuni per le quali valgono i medesimi pricipi e, soprattutto, le medesime norme (D.Lgs. 494/1996, D.P.R. 222/2003, etc.).

Documento Dimensione Formato
LINEE GUIDA per il Coordinamento della sicurezza nella realizzazione delle Grandi Opere 185 Kb PDF
Tabella riepilogativa degli adempimenti 494 25 Kb PDF
 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *