Le novità della Legge Finanziaria 2006

La Legge 266/2005 (Legge Finanziaria 2006) è stata pubblicata nel Supplemento Ordinario n. 211 alla Gazzetta Ufficiale  n. 302 del 29/12/2005.

La Legge 266/2005 (Legge Finanziaria 2006) è stata pubblicata nel Supplemento Ordinario n. 211 alla Gazzetta Ufficiale n. 302 del 29/12/2005.
La manovra, la cui entità è pari a 27,6 miliardi di euro, si compone di un unico articolo diviso in 612 commi.
Riportiamo qui le novità di maggior rilievo per i tecnici dell’edilizia; nelle prossime edizioni della newsletter affronteremo ciascun argomento più approfonditamente.

Ristrutturazioni Edilizie (art. 1 comma 121)
Le agevolazioni fiscali previste per le ristrutturazioni edilizie sono state prorogate fino al 31 dicembre 2006. La percentuale delle spese detraibili passa al 41% (precedentemente era fissata al 36%). L’aliquota Iva per la manutenzione ordinaria e straordinaria delle abitazioni ritorna tuttavia al 20 %.

Compravendite immobiliari – Plusvalenze (comma 496)
Il comma 496 prevede l’istituzione di un imposta sostitutiva sulle plusvalenze realizzate sulle cessioni a titolo oneroso di beni immobili acquistati o costruiti da meno di 5 anni e di aree edificabili.
Il regime ordinario di tassazione di tali plusvalenze (definito dal Testo Unico delle imposte sul Reddito) prevede che esse siano assoggettate all’Imposta sul reddito delle Persone Fisiche e tassate con l’aliquota marginale propria del contribuente.
In base alle nuove disposizioni, in alternativa al regime ordinario, il venditore (solo se si tratta di un privato che non esercita attività commerciale) può richiedere l’applicazione di un imposta sostitutiva pari al 12,50% delle plusvalenze realizzate.

Compravendite immobiliari – Imposte di Registro, Ipotecaria e Catastale (comma 497)
Su richiesta dell’acquirente, per le sole cessioni fra persone fisiche che non agiscano nell’esercizio di attività commerciali, artistiche o professionali, le imposte Ipotecarie, Catastali e di Registro possono essere calcolate sulla base del valore catastale indipendentemente dal corrispettivo pattuito indicato nell’atto.

Compravendite immobiliari – Onorari Notarili
Per le cessioni fra persone fisiche per le quali l’acquirente si sia avvalso delle facoltà previste dal comma 497 (si veda il punto precedente) gli onorari notarili sono ridotti del 20 per cento.

Compravendite immobiliari – Controlli Fiscali
Il comma 495 prevede l’incremento delle attività di controllo da parte della Guardia di Finanza e dell’Agenzia delle Entrate sulle compravendite immobiliari.
I contribuenti che si avvarranno delle disposizioni previste dai commi 496 e 497 (si vedano i punti precedenti ) saranno esentati dai controlli.

Autorità di Vigilanza sui Lavori Pubblici (comma 67)
Per coprire i costi relativi al proprio funzionamento si prevede che l’Autorità di Vigilanza determini annualmente “l’ammontare delle contribuzioni ad essa dovute dai soggetti, pubblici e privati, sottoposti alla sua vigilanza, nonché le relative modalità di riscossione, ivi compreso l’obbligo di versamento del contributo da parte degli operatori economici quale condizione di ammissibilità dell’offerta nell’ambito delle procedure finalizzate alla realizzazione di opere pubbliche.”.
In pratica per partecipare alle gare di appalto di opere pubblica sarà necessario versare un contributo destinato all’Autorità di Vigilanza.

Documento Dimensione Formato
Legge Finanziaria 2006 847 Kb PDF
 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *