Le imprese che trasportano in proprio i rifiuti non devono fare il MUD e registro di carico e scarico

Come precisato nella edizione n. 96 di BibLus-net , il Codice dell’Ambiente ha introdotto l’obbligo di iscrizione all’Albo gestori ambientali (art. 212 comma 8 D.Lgs. 152/2006) per le imprese di costruzione che trasportano i rifiuti da demolizione per proprio conto.

Come precisato nella edizione n. 96 di BibLus-net , il Codice dell’Ambiente ha introdotto l’obbligo di iscrizione all’Albo gestori ambientali (art. 212 comma 8 D.Lgs. 152/2006) per le imprese di costruzione che trasportano i rifiuti da demolizione per proprio conto.
Alcune camere di commercio avevano sostenuto che l’attività di trasporto dei rifiuti per conto proprio fosse equiparata a quella effettuata a titolo professionale con conseguente obbligo, per le imprese, di presentazione del Modello unico di dichiarazione ambientale (MUD) e di tenuta del registro di carico e scarico.
Tale tesi è stata smentita dal Ministero dell’Ambiente che, con la nota del 9 maggio 2007, ha escluso che le suddette imprese, iscritte all’Albo gestori ambientali con procedura semplificata (art. 212 comma 8), siano soggetti a tali obblighi (MUD e registro di carico e scarico).

Documento Dimensione Formato
Nota del Ministero dell’Ambiente 23 Kb PDF
 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *