Immagine categoria approfondimenti tecnici

Le Agevolazioni fiscali per i mutui punto per punto in una guida dell’Agenzia delle Entrate

Il mutuo è un contratto di prestito (definito all’articolo 1813 del Codice Civile) che consiste nel trasferimento di una somma di denaro dal mutuante (di solito una banca) al mutuatario, con l’obbligo, per quest’ultimo, di restituire (nel tempo) la somma ricevuta incrementata degli interessi maturati.

Il mutuo è un contratto di prestito (definito all’articolo 1813 del Codice Civile) che consiste nel trasferimento di una somma di denaro dal mutuante (di solito una banca) al mutuatario, con l’obbligo, per quest’ultimo, di restituire (nel tempo) la somma ricevuta incrementata degli interessi maturati.
Il mutuo si definisce “ipotecario” quando a garanzia della somma ricevuta viene iscritta un’ipoteca su un immobile volta a tutelare il creditore contro il pericolo dell’insolvenza.
Nel caso in cui il mutuo ipotecario è stipulato per l’acquisto o la costruzione dell’abitazione la normativa vigente prevede delle agevolazioni fiscali: per l’acquisto della casa è concessa una detrazione dall’IRPEF degli interessi passivi pagati e dei relativi oneri accessori.
Per potere usufruire di tali agevolazioni, tuttavia, è necessario rispettare le condizioni previste; con lo scopo di aiutare i contribuenti e guidarli al calcolo delle detrazioni l’Agenzia delle Entrate ha diffuso la guida “Le Agevolazioni fiscali per i mutui”.
Per i mutui stipulati dal 1993 la detrazione d’imposta, da calcolare sugli interessi pagati, è concessa solo in relazione all’acquisto dell’abitazione principale e delle sue pertinenze.
Per potere usufruire di tali agevolazioni, inoltre, l’immobile deve essere adibito ad abitazione principale entro 1 anno dall’acquisto. Questa condizione deve permanere per tutto il periodo d’imposta per il quale si chiedono le detrazioni.

DocumentoDimensioneFormato
“Le Agevolazioni fiscali per i mutui”602 KbPDF
 
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *