Lavori sotto tensione, ecco il nuovo elenco

Adottato il nuovo elenco degli organismi accreditati alle verifiche e dei formatori per i lavori sotto tensione

Pubblicato sul sito del Ministero del lavoro e delle politiche sociali il decreto direttoriale n. 3 del 16 gennaio 2018, con cui viene adottato l’elenco degli organismi accreditati alle verifiche e dei soggetti formatori (di cui al punto 3.4 dell’Allegato I del Decreto ministeriale 4 febbraio 2011).

Lavori sotto tensione

La norma CEI 11-27 configura un lavoro sotto tensione (in BT) tutte le volte che il lavoratore accede, con una parte del corpo o con un attrezzo (isolante o conduttore), a meno di 15 cm dalle parti attive in tensione accessibili.

I lavori sotto tensione possono essere eseguiti solo da soggetti che, oltre ad essere in possesso dei requisiti previsti per le PAV/PES, abbiano la capacità tecnica, per la formazione conseguita e l’esperienza maturata, di eseguire tali lavori. Detti lavoratori vengono comunemente denominati Persone idonee (PEI).

Decreto direttoriale 3/2018

Il decreto contiene gli elenchi aggiornati:

  • delle aziende autorizzate all’effettuazione dei lavori sotto tensione su  impianti elettrici alimentati a frequenza industriale a tensione superiore a 1000 V
  • dei soggetti formatori dei lavoratori impiegati per i lavori sotto tensione, allegato al decreto

Il nuovo elenco sostituisce integralmente il precedente elenco adottato con decreto direttoriale del 1° giugno 2017.

 

Clicca qui per scaricare il decreto direttoriale 16 gennaio 2018, n. 3

Clicca qui per conoscere CerTus, il software per la sicurezza cantieri

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *