Sicurezza cantieri

Lavori “in quota”: dal 19 luglio in vigore le nuove disposizioni per l’impiego di ponteggi e scale

Entrano in vigore il 19 luglio le disposizioni sull’uso delle attrezzature nei lavori in quota contenute negli art. 36 bis e seguenti del D.Lgs. 626/94.

Entrano in vigore il 19 luglio le disposizioni sull’uso delle attrezzature nei lavori in quota contenute negli art. 36 bis e seguenti del D.Lgs. 626/94.
Tali disposizioni riguardano l’impiego dei ponteggi metallici, delle scale a pioli e delle funi.
Per i ponteggi si prevede, tra l’altro, l’impiego esclusivamente secondo le modalità e gli schemi di montaggio forniti dal costruttore; nel caso in cui questi non fossero disponibili dovrà essere redatta, a cura di un tecnico, una relazione contenente indicazioni sulla resistenza, la stabilità e le configurazioni d’impiego del ponteggio.
Il ricorso all’utilizzo di scale a pioli, invece, deve essere limitato agli interventi a basso rischio e di durata limitata.
Ricordiamo che le citate modifiche al D.Lgs. 626/1994 sono state introdotte con il D.Lgs. 8 luglio 2003 n. 235 che ne differiva l’efficacia al prossimo 19 luglio 2005.
Ricordiamo, inoltre, che nella sezione “Sicurezza nei Cantieri” di BibLus-net, sono a disposizione dei lettori le Linee Guida relative ai “lavori in quota” redatte da Welfare e ISPESL, successivamente all’emanazione del D.LGS. 235/2003:

Documento Dimensione Formato
D. Lgs. 235/2003 233 Kb ACCAreader
Linea guida per la scelta, l’uso e la manutenzione di dispositivi di protezione individuale contro le cadute dall’alto – sistemi di arresto caduta 497 Kb PDF compresso (.zip)
Linea guida per l’esecuzione di lavori temporanei in quota con l’impiego di sistemi di accesso e posizionamento mediante ponteggi metallici fissi di facciata – montaggio, smontaggio, trasformazione ponteggi 563 Kb PDF compresso (.zip)
Linea guida per la scelta, l’uso e la manutenzione delle scale portatili 470 Kb PDF compresso (.zip)

Attenzione: Per la visualizzazione del file in formato ACCAreader si richiede la presenza sul sistema di: ACCAreader ver. 5.00
Clicca sull’ immagine per effettuare gratuitamente il download del programma.

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *