La voltura catastale e le compravendite immobiliari senza notaio

Nella newsletter n. 28 BibLus-net ha parlato della possibilità di effettuare compravendite immobiliari senza rivolgersi al notaio, con la stipula di una scrittura privata autenticata.

Nella newsletter n. 28 BibLus-net ha parlato della possibilità di effettuare compravendite immobiliari senza rivolgersi al notaio, con la stipula di una scrittura privata autenticata.
Visto il notevole interesse suscitato, torniamo qui brevemente sull’argomento, portando all’attenzione dei lettori di BibLus-net due documenti da cui emerge che la suddetta possibilità è contemplata dalla normativa vigente.
Nel testo del Decreto Legge del 14/03/1988 n. 70, tuttora vigente, dove (art. 12) è indicato, come temine per la presentazione della domanda di voltura, “..60 giorni dalla data di formazione dell’atto pubblico, o di registrazione della scrittura privata.. “.
Di questa stessa possibilità, d’altra parte, l’Agenzia del Territorio ha giustamente tenuto conto nel software distribuito per la compilazione della domanda di voltura, dove, nella sezione “Estremi del Documento”, tra le causali opzionabili compare appunto “SCRITTURA PRIVATA….”
Sottolineiamo comunque, ancora una volta, che decidere di non avvalersi del notaio è una scelta che comporta inevitabilmente maggiori rischi per il compratore; pertanto consigliamo di non decidere di avvalersi di questa possibilità con leggerezza.

Documento Dimensione Formato
Decreto Legge 70/1988 41 Kb PDF
 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *