La guida dei Vigili del Fuoco agli impianti di alimentazione di gas naturale

Oltre a descrivere le caratteristiche degli impianti e gli effetti fisici del GNL (già richiamati dalla norma UNI EN 1160/98), il documento definisce le regole operative per la salvaguardia delle persone e la tutela dei beni.

Sul sito dei Vigili del Fuoco è stata pubblicata la guida tecnica per la redazione dei progetti di prevenzione incendi relativi ad impianti di alimentazione di Gas Naturale Liquefatto (GNL) con serbatoio criogenico fuori terra, a servizio di stazioni di rifornimento di gas naturale compresso (GNC) per autotrazione.

La guida è un utile strumento di analisi delle misure di sicurezza per la salvaguardia delle persone e la tutela dei beni e offre importanti indicazioni finalizzate a:

  • minimizzare le cause di rilascio accidentale di gas nonché di incendio e di esplosione;
  • limitare danni alle persone in caso di evento incidentale;
  • limitare danni ad edifici o a locali contigui all’impianto in caso di evento incidentale;
  • ridurre la frequenza delle operazioni di riempimento dei serbatoi fissi;
  • consentire ai soccorritori di operare in condizioni di sicurezza.

Oltre a descrivere le caratteristiche degli impianti e gli effetti fisici del GNL (già richiamati dalla norma UNI EN 1160/98), il documento definisce le regole operative relative a:

  • ubicazione dell’impianto
  • termini, definizioni e tolleranze dimensionali degli insiemi e delle attrezzature dell’impianto
  • elementi pericolosi dell’impianto (serbatoi fissi, punti di riempimento, pompe adibite alla compressione del GNL, torcia fredda, vaporizzatori di GNL, pompe adibite al riempimento dei serbatoi fissi, tubazioni di collegamento, impianti elettrici, fognature e caditoie, barriere di confinamento, distanze di sicurezza, verifiche sismiche)

Clicca qui per scaricare la guida dei VV.F. sugli impianti di alimentazione di gas naturale

 
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *