L’offerta tecnica deve essere separata da quella economica! Pena l’esclusione dalla gara

Il Consiglio di Stato rimarca che tra la fase di valutazione dell’offerta tecnica e quella economica deve esserci un netto riserbo per poter garantire un’oggettiva valutazione dell’offerta tecnica e sulla conseguente imparzialità nell’aggiudicare la gara.

La segretezza dell’offerta economica è il principio da osservare nei bandi di gara al fine di garantire la totale imparzialità nella valutazione dell’offerta tecnica e nella modalità di aggiudicazione.
A tal proposito, un’impresa, avendo inserito nella busta dell’offerta tecnica anche una copia di quella economica, viene esclusa dalla gara da aggiudicarsi con il sistema dell’offerta economicamente più vantaggiosa.

Il Consiglio di Stato con Sentenza n. 2734 dell’11 maggio 2012, respinge l’appello presentato nei confronti del TAR Lombardia, confermando l’esclusione della società ricorrente.
Non avendo consegnato in due buste separate e sigillate l’offerta tecnica e quella economica, c’e stata violazione dell’art. 9 (definizione delle modalità di formulazione dell’offerta ) e dell’art. 13 (motivi di esclusione) del Disciplinare di gara.

Il Consiglio di Stato rimarca che tra la fase di valutazione dell’offerta tecnica e quella economica deve esserci un netto riserbo per poter garantire un’oggettiva valutazione dell’offerta tecnica e sulla conseguente imparzialità nell’aggiudicare la gara.

Clicca qui per scaricare la Sentenza n. 2734 dell’11 maggio 2012

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *