Immagine categoria approfondimenti tecnici

Investimenti in beni strumentali, arriva il nuovo credito d’imposta. Cos’è e come va utilizzato

L’agevolazione è finanziata con il Fondo per lo Sviluppo e la Coesione, programmazione 2014-2020 per un totale 204 milioni di Euro per il 2016, di 408 milioni per gli anni 2017 e 2018 e di 204 milioni di Euro per l’anno 2019.

Nel D.L. 91/2014, appena pubblicato in Gazzetta, c’è anche una misura a favore delle imprese che investono in nuovi beni strumentali: un credito d’imposta del 15% che si aggiunge al potenziamento dell’ACE (Aiuto alla Crescita Economica), al taglio in bolletta elettrica, alle misure per stimolare la quotazione in Borsa e ai finanziamenti alternativi a quello bancario.

L’agevolazione è finanziata con il Fondo per lo Sviluppo e la Coesione, programmazione 2014-2020 per un totale di 204 milioni di Euro per il 2016, di 408 milioni per gli anni 2017 e 2018 e di 204 milioni di Euro per l’anno 2019.

In allegato proponiamo un documento di sintesi che illustra quando si ha diritto e come va usato il credito d’imposta.

Clicca qui per scaricare il documento di sintesi sul credito d’imposta
Clicca qui per scaricare il D.L. 91/2014

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *