Manutenzione di ponti e viadotti autostradali, ecco la mappatura degli interventi

Da Autostrade per l’Italia la mappa con gli interventi di manutenzione di ponti e viadotti al fine di garantire trasparenza degli atti

Autostrade per l’Italia pubblica la mappa degli interventi di manutenzione di ponti e viadotti.

Al fine di garantire ai cittadini la più ampia informazione sulle condizioni di sicurezza dei viadotti della propria rete, Autostrade per l’Italia ha pubblicato sul proprio sito le schede di dettaglio sulle condizioni di sicurezza di tutti i ponti e i viadotti su cui si stanno effettuando lavori di manutenzione, e le relative comunicazioni inviate al MIT.

Ovviamente tale pubblicazione deriva dal catastrofico crollo del ponte sul Polcevera di Genova, e dal forte impatto sull’opinione pubblica che ha generato.

Lo scopo, quindi, è quello di adottare un principio di “trasparenza totale” dei propri atti: ogni documento riguardante la gestione dell’infrastruttura (progettazione, manutenzione, monitoraggio inclusi) potranno essere consultati e consegnati ai cittadini che ne faranno richiesta.

Secondo la società, dalle informazioni e dai documenti consultabili da chiunque, emerge una condizione di piena sicurezza sulle opere.

L’operazione trasparenza di Autostrade

Nei prossimi giorni la società attiverà due “sportelli”, uno digitale e uno fisico a Roma, attraverso i quali si potrà presentare richiesta di accesso agli atti, sulla base di una procedura che sarà concordata con le associazioni dei consumatori.

Sono inoltre previsti aggiornamenti dell’area “Sicurezza viadotti”, Aspi spiega che “sarà pubblicata online anche la documentazione relativa alle barriere di sicurezza laterali, ossia: piano di controlli, la procedura di prova realizzata dal Politecnico di Bari, i risultati delle analisi certificate da professionisti del settore.

Il piano di interventi di manutenzione di Aspi

In una nota dell’azienda si evince che ad oggi:

  • su 73 viadotti sono in corso interventi di manutenzione
  • sono 64 le opere che richiedono interventi entro 5 anni
  • sono 253 le opere da eseguire a medio lungo-termine
  • 705 sono gli interventi a lungo termine
  • sono 848 le opere che non hanno bisogno di interventi

Di seguito gli interventi principali in corso, e quelli previsti, nei prossimi 5 anni:

  • sulle autostrade gestite dalla direzione di Genova, si stanno eseguendo interventi su 19 strutture fra cui i viadotti Carpi, Coppetta, Buzero, Biscione e il Ponte Busalla, il Ponte SS 31 del Monferrato, Ponticello ad arco. E prevede di portare avanti interventi entro cinque anni su 25 infrastrutture fra i quali i Ponti Borbera, Pietrafraccia, Isolabuona e i Viadotti Ramella, Mongrosso, Piani e Ferrato.
  • Aspi, competente Milano, è al lavoro su 11 opere fra cui il Ponte sul Lambro, quello sul Po, quello sul torrente Riglio e prevede interventi entro cinque anni per il Ponte sul Canale Ancona e per quello sul torrente Nure. Proseguendo per Udine sono in corso interventi al Ponte sul Rio Glagnò e sul Viadotto Granuda Grande mentre entro cinque anni sono previsti interventi su quattro viadotti della rete.
  • da Bologna si riscontrano interventi in corso su quattro opere, fra cui al Sottovia sulla A/4 Serenissima mentre nei prossimi cinque anni Autostrade prevede lavori di manutenzione su quattro strutture fra i quali il Ponte sul Po.
  • Firenze il pacchetto di lavori in corso è piuttosto nutrito con interventi su 11 strutture come al Viadotto Rio dei Gamberi, al Viadotto Merizzano e al Viadotto sul Fosso Lora. E saranno altre 12 opere quelle interessate da interventi nei prossimi cinque anni, fra questi il Ponte sull’Arno.
  • scendendo verso Roma, Aspi sta operando su cinque strutture tra i quali il Ponte sul fiume Alabro e il Sottovia sulla Casilina. Entro cinque anni ci saranno interventi al Ponte sul fiume Cosa.
  • sono invece sei le strutture interessate attualmente da lavori nell’area che va dal basso Lazio alla Campania. Fra loro il Viadotto Bosco Grande, il Viadotto Calore e il Viadotto Vallonalto I. Aspi prevede poi interventi entro cinque anni su altri quattro viadotti.
  • proseguendo verso l’Adriatico, Aspi è al lavoro su quindici infrastrutture tra le aree di Bari e Pescara mentre prevede interventi nei prossimi cinque anni su altre 12 opere.

 

Clicca qui per accedere al portale con la mappatura completa

 


Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *