Immagine categoria varie e brevi

Ingegneri iunior e timbro professionale, ecco i chiarimenti del CNI e del Tribunale di Avellino

Agli ingegneri iscritti nella sezione B dell’Albo deve essere consegnato il timbro con la dicitura “Ingegnere Iunior”.

Agli ingegneri iscritti nella sezione B dell’Albo deve essere consegnato il timbro con la dicitura “Ingegnere Iunior”.

Lo ha chiarito il CNI (Consiglio Nazionale degli Ingegneri) con la Circolare 434/2014 ribadendo quanto espresso dal Tribunale di Avellino con l’Ordinanza 395/2014.
Entrando nello specifico, un iscritto si era rivolto al Tribunale di Avellino contestando il fatto che gli fosse stato consegnato dall’Ordine professionale un timbro indicante “Ingegnere Iunior” piuttosto che la dicitura standard “Ing.” che gli avrebbe creato discriminazioni e arrecato danni sia economici che di immagine. Il Tribunale ha respinto la richiesta escludendo il fatto che dalla dicitura potesse derivare un danno economico dal momento che il timbro viene utilizzato in un momento successivo rispetto al conferimento dell’incarico.

Il CNI, riprendendo quanto espresso dal Tribunale di Avellino, ha ribadito che il D.P.R. 328/2001 ha istituito due diverse figure professionali: gli ingegneri e gli ingegneri iunior (in base al titolo di studio conseguito), cui è seguita la suddivisione dell’albo in due sezioni, la A e la B.
La norma ha anche previsto che gli iscritti alla sezione A possano utilizzare metodologie avanzate e innovative, mentre quelli iscritti nella sezione B debbano ricorrere a metodologie standardizzate.

Nel consegnare il timbro con la dicitura “Ingegnere Iunior” l’Ordine ha quindi semplicemente applicato il regolamento.

Clicca qui per scaricare la Circolare del CNI 434 del 10 ottobre 2014
Clicca qui per scaricare l’Ordinanza del Tribunale di Avellino 395/2014

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *