In vigore il nuovo Piano Casa Lazio: ecco le novità

La nuova Legge si applica a tutti gli edifici realizzati legittimamente (anche quelli per i quali il titolo edilizio sia stato rilasciato in sanatoria, compresi il caso della formazione del silenzio assenso) e a quelli non ultimati ma che abbiano ricevuto il titolo abilitativo edilizio e resterà in vigore per tre anni.

E’ stata pubblicata il 27 agosto 2011, la Legge Regionale n. 10, contenente il nuovo Piano Casa Lazio.
La nuova Legge si applica a tutti gli edifici realizzati legittimamente (anche quelli per i quali il titolo edilizio sia stato rilasciato in sanatoria, compresi il caso della formazione del silenzio assenso) e a quelli non ultimati ma che abbiano ricevuto il titolo abilitativo edilizio e resterà in vigore per tre anni.

Sarà possibile intervenire, a differenza del vecchio piano casa anche nelle zone agricole e nelle zone più urbanizzate delle aree naturali protette. Sono esclusi:

  • gli insediamenti urbani storici come individuati dal Piano territoriale paesistico regionale
  • le aree di rischio idrogeologico molto elevato
  • i casali e i complessi rurali realizzati in epoca anteriore al 1930
  • gli edifici costruiti nelle aree del demanio marittimo.

Gli ampliamenti sono permessi in aderenza o adiacenza rispetto al fabbricato esistente, ma non in sopraelevazione.
Per gli edifici residenziali è possibile ampliare anche edifici superiori a 1000 m³ (a differenza delle precedente Legge). L’incremento massimo é del 20%, con limite di 70 m² di superficie.
Vengono eliminate anche le limitazioni sulle aree agricole.
Il limite del 20% é previsto anche per gli edifici non residenziali, per un massimo di 200 m² per ogni edificio; nel caso di edifici con destinazione ad attività produttive e artigianali il limite é del 25%, per un massimo di 500 m².
Chi usufruisce dell’ampliamento dovrà mantenere la destinazione d’uso per almeno 10 anni.

Clicca qui per scaricare il Nuovo Piano Casa Lazio

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *