In Gazzetta Ufficiale il Nuovo Conto Energia. Novità e criteri di incentivazione su Building ACCAdemy

In Gazzetta Ufficiale il decreto che stabilisce i criteri di incentivazione per gli impianti solari fotovoltaici che entrano in esercizio dal 31 maggio 2011 al 31 dicembre 2016.

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 109 del 12 maggio 2011 il Decreto Interministeriale relativo al Quarto Conto Energia.
Ricordiamo che il decreto stabilisce i criteri di incentivazione per gli impianti solari fotovoltaici che entrano in esercizio dal 31 maggio 2011 al 31 dicembre 2016.

Per maggiori informazioni sul Nuovo Conto Energia, si rinviano i lettori all’articolo Finalmente arriva il Quarto Conto Energia, in cui vengono riportati gli aspetti principali e le novità del nuovo decreto.
In allegato a questo articolo il testo definitivo del nuovo Conto Energia e le utili tabelle sinottiche sugli incentivi realizzate dalla redazione di BibLus-net.
La redazione di BibLus-net propone ai lettori un estratto del corso di formazione di Building ACCAdemy dedicato al quarto conto Energia, tenuto dall’Ing. Andrea Presciutti, ricercatore presso l’Università degli Studi di Perugia.

Nella prima lezione del video-corso vengono analizzate in dettaglio le nuove tariffe incentivanti, i premi aggiuntivi per un uso efficiente dell’energia, le novità introdotte sul posizionamento dei moduli sugli edifici, gli impianti con caratteristiche innovative.
Nella seconda lezione viene trattato il meccanismo dello scambio sul posto, con definizioni, funzionamento e sistema agevolativo.

Clicca qui per guardare la demo del video-corso sul nuovo Conto Energia
Clicca qui per scaricare il testo ufficiale del Nuovo Conto Energia
Clicca qui per scaricare le tabelle sinottiche con i premi e bonus
Clicca qui per scaricare le tabelle sinottiche con le tariffe incentivanti

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *