Commissari di gara, in Gazzetta le nuove linee guida Anac n. 5

Pubblicate le nuove linee guida Anac n. 5 sui criteri di scelta dei commissari di gara e di iscrizione all’albo delle commissioni di gara

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 28 del 3 febbraio 2018 è stata pubblicata la delibera ANAC 10 gennaio 2018, n. 4 recante “Aggiornamento al decreto legislativo n. 56/2017 della Linee guida n. 5, di attuazione del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50, recanti: «Criteri di scelta dei commissari di gara e di iscrizione degli esperti nell’Albo nazionale obbligatorio dei componenti delle commissioni giudicatrici»“.

Dopo l’entrata in vigore del dlgs 56/2017, l’Anac ha ritenuto opportuno procedere all’aggiornamento delle linee guida n. 5/2016 al fine di tener conto delle modifiche normative apportate dal citato decreto, nonché di alcuni elementi necessari a permettere lo sviluppo del processo informatico di iscrizione e aggiornamento dell’albo delle commissioni giudicatrici e di alcuni suggerimenti pervenuti da diversi interlocutori. Sulle nuove linee guida si era già espresso il Consiglio di Stato che aveva sollevato alcune questioni sulla composizione dell’albo ed alle modalità di nomina dei commissari esterni ed interni.

Nonostante la pubblicazione in Gazzetta, le nuove linee guida, però, non saranno operative fino a quando l’Anac dichiarerà operativo l’Albo con ulteriori linee guida.

Commissioni giudicatrici

Le commissioni giudicatrici garantiscono l’imparzialità di valutazione delle stazioni appaltanti. I commissari sono sia interni sia esterni alla stazione Appaltante. In entrambi i casi è previsto che siano iscritti ad un albo tenuto dall’Anac.

Per importi inferiori alle soglie comunitarie e a un milione di euro per i lavori, in mancanza di particolari complessità, la stazione appaltante può nominare componenti interni nella commissione. Il presidente dovrà invece essere esterno. In caso di affidamento di servizi e forniture di elevato contenuto scientifico tecnologico o innovativo, effettuati nell’ambito di attività di ricerca e sviluppo, l’Anac può autorizzare gli esperti della stazione appaltante come membri della commissione giudicatrice.

Professioni tecniche

L’allegato alle linee guida contiene l’elenco dei professionisti, suddivisi per ambito professionale, che possono far parte delle commissioni giudicatrici.

Di seguito si riporta l’elenco delle professioni.
A. Professioni tecniche1

  • Architetto (1*, 2*, 3, 4, 5, 7, 8)
  • Paesaggista (1, 7)
  • Architetto iunior (1, 2, 3, 4)
  • Conservatore (1)
  • Ingegnere civile e ambientale (1*, 2*, 3, 4*, 5*, 7, 8)
  • Ingegnere civile e ambientale iunior (1, 2, 3, 4, 5, 7, 8)
  • Ingegnere industriale (3*)
  • Ingegnere industriale iunior (3)
  • Ingegnere dell’informazione (3, 6*)
  • Ingegnere dell’informazione iunior (3, 6)
  • Geometra (1, 2, 3, 4, 5, 7, 8)
  • Perito edile (1, 2, 4, 7, 8)
  • Dottore Agronomo e Dottore Forestale (1, 2, 3, 4, 5, 7, 8)
  • Agronomo e Forestale iunior (1, 3, 4, 5, 7, 8)
  • Perito agrario (1, 3, 4, 5, 7, 8)
  • Chimico e chimico iunior (1, 3, 8)
  • Geologo (1, 2, 3, 4, 5, 7, 8)
  • Geologo iunior (1, 2, 3, 4, 5, 8)
  • Perito Industriale (3, 5)
  • Perito industriale con specializzazione nel settore dell’informazione e della comunicazione (6)
  • Chimico (5)
  • Pianificatore territoriale e Urbanista (1*, 2*, 3, 4, 5, 7, 8)
  • Pianificatore iunior (8)

 

Clicca qui per scaricare la delibera Anac pubblicata in Gazzetta

Clicca qui per scaricare PriMus

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *