Impianti – UNI 7129:2008 o UNI 7129:2001: quale norma applicare? Il parere del CIG

La norma tecnica più importante, per gli impianti domestici alimentati a gas, è la UNI 7129 “Impianti a gas per uso domestico alimentati da rete di distribuzione.Progettazione, installazione e manutenzione”, che ha subito, nel tempo, numerosi aggiornamenti.
Nel dicembre dello scorso anno è stata pubblicata l’edizione 2008 di tale norma che, rispetto al passato, presenta novità sostanziali.

La norma tecnica più importante, per gli impianti domestici alimentati a gas, è la UNI 7129, che ha subito, nel tempo, numerosi aggiornamenti.
Nel dicembre dello scorso anno è stata pubblicata l’edizione 2008 di tale norma che, rispetto al passato, presenta novità sostanziali.

La nuova UNI 7129 prevede, infatti, una serie di innovazioni dovute all’evoluzione tecnologica del settore, ad esempio:

  • offre nuove soluzioni per la ventilazione, semplificando le prescrizioni precedenti
  • obbliga all’installazione di apparecchi di cottura muniti del dispositivo di rilevazione dell’assenza di fiamma (termocoppia)
  • illustra nuove soluzioni d’installazione
  • chiarisce alcune situazioni impiantistiche e particolarmente critiche

A seguito della pubblicazione della UNI 7129:08, sono pervenute al Comitato Italiano Gas – CIG molteplici richieste di chiarimento, in merito alla coesistenza della predetta norma con la precedente edizione UNI 7129:2001.
La UNI 7129:2001, infatti, è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale (n. 89 del 15 aprile 2006- suppl. ordinario n.97) nell’ambito di attuazione della Legge 1083/71, e non è stata ritirata (per il ritiro delle norme pubblicate in GURI deve essere seguita una complessa e particolare procedura).
La UNI 7129:2008, quarta edizione della norma tecnica, definisce attualmente la regola dell’arte per gli argomenti trattati, conformemente alle prescrizioni del D.M. 37/08.
Si è dunque venuta a creare una situazione per cui le due norme, per effetto di due diversi provvedimenti normativi (anche se di rango differente), possono essere ritenute entrambe vigenti: è ovvio che tale situazione potrebbe dar adito a contestazioni, in particolare nel caso degli accertamenti previsti delibera 40/04 dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas (AEEG).

Il CIG, nel sottolineare che l’organismo competente in merito è il Ministero dello Sviluppo Economico (MSE) dal quale si attendono gli opportuni chiarimenti, con un apposito comunicato ha fornito le proprie indicazioni sulla questione.
Nel comunicato il CIG chiarisce che per gli impianti costruiti secondo un progetto redatto nei termini del D.M. 37/08 prima della pubblicazione della UNI 7129:08 (30.10.08) la norma di riferimento è la UNI 7129:2001 e gli accertamenti della delibera 40/04 dell’AEEG, debbono essere condotti nel caso di specie secondo la predetta norma.

Per gli impianti costruiti secondo un progetto redatto nei termini del D.M. 37/08 (regolamento impianti) dopo la pubblicazione della UNI 7129:08 e sino al ritiro della UNI 7129:2001 dalla GURI con decreto il CIG consiglia a tutti gli operatori interessati di applicare la UNI 7129:08
Gli accertamenti della delibera 40/04 dell’AEEG, nel caso di applicazione della UNI 7129:2008, dovranno essere condotti secondo la predetta norma.
Tuttavia, nel caso venissero presentati progetti, redatti dopo il 30/10/08, ancora in riferimento alla UNI 7129:01 gli accertamenti della delibera 40/04 dell’AEEG, dovranno essere condotti in conformità a tale norma.
Un esito negativo dell’accertamento per non conformità normativa, in continuazione di vigenza della norma UNI 7129:2001, ai sensi della legge 1083/71, potrebbe essere infatti non giustificato.

Clicca qui per scaricare il comunicato del CIG
Clicca qui per scaricare il testo della delicera AEEG n. 40/04

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *