Impianti ed infrastrutture del gas: le nuove UNI 9034, UNI 9165, UNI 9060

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

Le UNI 9034, UNI 9165, UNI 9060 hanno l’obbiettivo di aumentare la sicurezza degli impianti e delle infrastrutture del gas

Il Comitato Italiano Gas (CIG) dell’Ente Nazionale di Normazione (UNI) si è occupato della recente realizzazione delle UNI:

  • UNI 9034;
  • UNI 9165;
  • UNI 9060;

per rendere sempre più sicuri gli impianti ed in generale le infrastrutture connesse alla produzione ed al trasporto di combustibili allo stato gassoso.

La UNI 9034

La UNI 9034 definisce i materiali ed i relativi sistemi di giunzione da utilizzare per la costruzione e la manutenzione di tubazioni per la distribuzione di gas combustibile, esercite a pressione, MOP (Maximum Operating Pressure), non maggiore di 0,5 MPa (5 bar) ed in grado di resistere alle pressioni MIP e STP come individuate in fase di progetto.

Nel dettaglio la UNI è riferita a:

  • alle tubazioni che, partendo dall’impianto di produzione o da impianti di prelievo e/o riduzione e/o misurazione, portano il gas agli impianti di derivazione di utenza;
  • agli impianti di derivazione di utenza;
  • ai gruppi di misura gas di cui alla UNI 9036.

La norma UNI non si applica:

  • ai sistemi di controllo della pressione;
  • ­ai gruppi di misura non normati dalla UNI 9036.

I gas combustibili distribuiti mediante tali tubazioni appartengono alle tre famiglie di gas definite dalla UNI EN 437.

Per i criteri di progettazione, costruzione e collaudo si fa riferimento alla legislazione vigente, alla UNI 9165, alla UNI 9860 e alla serie UNI EN 12007.

La UNI 9165

La UNI 9165 in merito al risanamento delle condotte convoglianti gas con pressione massima di esercizio MOP non maggiore di 0,5 MPa (5 bar), alimentate da gas combustibili della I, II e III famiglia di cui alla UNI EN 437, ne definisce i criteri per la:

  • progettazione;
  • costruzione;
  • collaudo;
  • conduzione;
  • manutenzione;
  • la messa in esercizio e fuori esercizio;
  • risanamento;

La presente norma si applica alle condotte esistenti, solo per le parti di esse oggetto di modifiche sostanziali concernenti la potenzialità e/o il tracciato e/o la concezione della condotta.

La UNI 9860

La UNI 9860 definisce i criteri per:

  • la progettazione;
  • la costruzione;
  • il collaudo;
  • la conduzione;
  • la manutenzione;
  • il risanamento;

degli impianti di derivazione di utenza del gas con pressione massima di esercizio (MOP) non maggiore di 0,5 MPa (5 bar), alimentati da gas combustibili della I, II e III famiglia di cui alla UNI EN 437.

La norma si applica inoltre agli impianti esistenti, solo per le parti di essi oggetto di modifiche sostanziali concernenti la potenzialità e/o il tracciato e/o la concezione dell’impianto.

 

Le norme sono scaricabili a pagamento dal sito UNI (Ente Italiano di Normazione):

 

impiantus-gas
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *