Immobile espropriato e demolito? Per la “ricostruzione” niente oneri concessori

Per il rilascio del permesso di costruire di un edificio da erigere in sostituzione di uno precedentemente espropriato per pubblica utilità non è dovuto alcun onere concessorio.

Per il rilascio del permesso di costruire di un edificio da erigere in sostituzione di uno precedentemente espropriato per pubblica utilità non è dovuto alcun onere concessorio.
In pratica se un immobile di proprietà di un privato viene espropriato e demolito, per consentire la realizzazione di un’opera pubblica, ad esempio di una strada, per la costruzione di un altro in sostituzione di quello demolito non sono dovuti gli oneri concessori.

Documento Dimensione Formato
Sentenza n. 174 del 23.01.2004 del Consiglio di Stato 336 Kb ACCAreader

Attenzione: Per la visualizzazione del file in formato ACCAreader si richiede la presenza sul sistema di: ACCAreader ver. 5.00
Clicca sull’ immagine per effettuare gratuitamente il download del programma.

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *