Il progettista può essere escluso dalla gara se ha commesso errori con la stessa Stazione Appaltante

Le norme attualmente vigenti per gli appalti di forniture e di servizi annoverano tra le cause di esclusione dalle gare l’aver commesso, in precedenza, errori gravi nell’attività professionale.

Le norme attualmente vigenti per gli appalti di forniture e di servizi annoverano tra le cause di esclusione dalle gare l’aver commesso, in precedenza, errori gravi nell’attività professionale.
Il Consiglio di Stato ha ora definito i limiti per l’applicazione di tali disposizioni.
Secondo gli estensori della Sentenza n. 5892/2005, infatti, un concorrente che in passato abbia commesso gravi errori nell’attività professionale, può essere escluso solo dalle gare bandite dalla stessa stazione appaltante con la quale erano stati commessi gli errori.
Non possono quindi essere esclusi dalla gara di progettazione i professionisti che hanno commesso errori nell’espletare l’attività professionale per conto di un’altra stazione appaltante.

Documento Dimensione Formato
Sentenza n. 5892/2005 del Consiglio di Stato 330 Kb ACCAreader

Attenzione: Per la visualizzazione del file in formato ACCAreader si richiede la presenza sul sistema di: ACCAreader ver. 5.00
Clicca sull’ immagine per effettuare gratuitamente il download del programma.

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *