Il Presidente Ciampi ha firmato il Codice degli Appalti

Il “Codice degli appalti pubblici di lavori, servizi e forniture”, è stato firmato dal Presidente della Repubblica Ciampi.

Il “Codice degli appalti pubblici di lavori, servizi e forniture”, è stato firmato dal Presidente della Repubblica Ciampi.
Il Codice entrerà in vigore sessanta giorni dopo la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.
Ricordiamo (vedi BibLus-net n. 71) che il “Codice degli appalti pubblici di lavori, servizi e forniture” è un testo unico che recepisce due direttive europee:

  • Direttiva 2004/ce/17
  • Direttiva 2004/ce/18

Tra le principali novità introdotte dal provvedimento segnaliamo:

  • le modifiche apportate alle modalità di affidamento degli incarichi di progettazione per importi fino a 100mila euro: scompaiono gli affidamenti diretti sostituiti da gare “informali” con almeno cinque concorrenti (art. 91);
  • la scomparsa dell’appalto concorso (previsto dall’art. 20, comma 4, della Merloni);
  • la possibilità per le imprese partecipanti alla gara di avvalersi (in fase di gara) dei requisiti di altri soggetti (c.d. Avvalimento – art. 49);
  • centrali di committenza
  • accordo quadro
  • sistema dinamico di acquisizione
  • aste elettroniche
  • dialogo competitivo
Documento Dimensione Formato
Codice degli appalti approvata dal C.d.M. 901 Kb PDF
Direttiva 2004/CE/18 554 Kb PDF
 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *