Immagine categoria approfondimenti tecnici

Il Decreto Cultura è legge: nuovi crediti d’imposta e semplificazioni per l’autorizzazione paesaggistica

Il 28 luglio 2014 il Senato ha approvato in via definitiva la legge di conversione del “Decreto Cultura”, i cui provvedimenti sono stati introdotti per sostenere la riqualificazione e tutela del patrimonio culturale, lo sviluppo della cultura e il rilancio del turismo.

Il 28 luglio 2014 il Senato ha approvato in via definitiva la legge di conversione del “Decreto Cultura”, i cui provvedimenti sono stati introdotti per sostenere la riqualificazione e tutela del patrimonio culturale, lo sviluppo della cultura e il rilancio del turismo.

Ricapitolando, la nuova legge prevede:

  • un credito d’imposta del 65% (ArtBonus) per le donazioni a favore della manutenzione, protezione e restauro di beni culturali pubblici
  • un credito d’imposta per la ristrutturazione edilizia degli alberghi
  • un bonus mobili per le strutture ricettive
  • nuovi criteri per la classificazione degli alberghi
  • un credito d’imposta del 30% per la digitalizzazione delle strutture turistiche
  • alcune semplificazioni per l’autorizzazione paesaggistica
  • la predisposizione del Piano straordinario della mobilità turistica
  • l’adozione del Piano strategico “Grandi Progetti Beni culturali”
  • una maggiore trasparenza per gli appalti del Grande progetto Pompei
  • l’accesso facilitato agli archivi di Stato
  • la creazione di distretti turistici “a burocrazia zero” e semplificazione per le nuove imprese e start up

In attesa di pubblicazione su Gazzetta Ufficiale, alleghiamo al presente articolo la bozza del disegno di legge approvata dal Senato.

Clicca qui per scaricare la bozza del 28 luglio 2014 approvata dal Senato

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *