Immagine categoria approfondimenti tecnici

I Comuni devono comunicare all’Anagrafe Tributaria tutti i dati relativi alle pratiche edilizie: committenti, progettisti ed esecutori

Gli uffici comunali, ai sensi dell’art. 1 comma 332, della L. 311/2004, devono comunicare all’anagrafe tributaria i dati dei committenti, degli esecutori e dei progettisti, indicati nelle denunce di inizio attività e nelle domande di permessi di costruire.

Gli uffici comunali, ai sensi dell’art. 1 comma 332, della L. 311/2004, devono comunicare all’anagrafe tributaria i dati dei committenti, degli esecutori e dei progettisti, indicati nelle denunce di inizio attività e nelle domande di permessi di costruire.
Con il provvedimento del 2.10.2006, pubblicato sulla G.U. n. 245 del 20.10.2006, l’Agenzia delle Entrate ha definito le modalità ed i termini per effettuare la succitata comunicazione.
Tale provvedimento individua:

  • i soggetti obbligati alla comunicazione;
  • i dati oggetto della comunicazione:
    1. dati relativi a permessi di costruire, a interventi in deroga agli strumenti urbanistici, a completamenti di opere non ultimate e a variazioni essenziali (artt. 10, 14, 15, comma 3 e 32 del DPR 380/2001 e s.m.i.);
    2. dati relativi a Denunce di Inizio Attività (art. 22 del DPR 380/2001 e s.m.i. e art. 1, comma 6 della L. 443/2001);
    3. dati relativi ai certificati di agibilità (art. 24 del DPR 380/2001).
  • le modalità di trasmissione (utilizzo del servizio telematico Entratel o servizio internet e utilizzo, da parte degli uffici comunali, dei prodotti software di controllo distribuiti gratuitamente dall’Agenzia delle entrate);
  • le modalità di trasmissione sostitutiva;
  • i termini per le comunicazioni;
  • il trattamento e la sicurezza dei dati.

In allegato al provvedimento sono state individuate le specifiche e le caratteristiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati.

Documento Dimensione Formato
Provvedimento 2 ottobre 2006 dell’Agenzia delle Entrate 2,10 Mb PDF
 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *