Risparmio carburante ed emissioni CO2, la nuova guida del MISE

Risparmio carburante ed emissioni CO2 delle autovetture: dal Mise la nuova guida con i dati sui consumi di carburante e sulla quantità di CO2 prodotta

Il Mise ha pubblicato la nuova Guida 2016 sul risparmio carburante ed emissioni CO2 delle autovetture, in base a quanto previsto dalla direttiva 1999/94/CEE.

La guida annuale è un utile strumento di informazione per il consumatore e gli automobilisti; contiene indicazioni dettagliate per un acquisto mirato e consapevole di autovetture di nuova produzione, per favorire la riduzione delle emissioni di gas serra e il risparmio energetico.

Risparmio carburante ed emissioni CO2, i contenuti

Nella guida vengono indicati:

  • i consumi nei vari cicli urbano, extraurbano e misto
  • le emissioni di tutti i modelli di automobile in vendita al 31 marzo 2016

La guida contiene inoltre una graduatoria delle autovetture più efficienti in termini di emissioni di CO2, raggruppate per:

  • valore di emissione
  •  tipo di carburante

Un’attenzione particolare viene data ad alcuni modelli che ottengono gli stessi risultati mediante utilizzo di GPL o metano.

Sono pubblicate alcune specifiche graduatorie riservate ai modelli a propulsione ibrida:

  • benzina
  • gasolio
  • tecnologia ”plug-in”

Sono anche presenti numerosi modelli di auto a trazione completamente elettrica (o con motore ausiliario a benzina).

Ogni modello di autovettura è identificato per carrozzeria, tipo di propulsione e cambio, nonché cilindrata. La guida riporta i dati relativi alle emissioni di CO2 ed ai consumi, calcolati secondo gli “standard” previsti dalla normativa europea, basata su tre cicli di prova:

  • urbano
  • extraurbano
  • misto

Nella guida è presente anche:

  • un vademecum con le 10 regole per una guida ecocompatibile, con suggerimenti sulla sicurezza stradale e sul risparmio
  • le condizioni del veicolo per una guida in sicurezza
  • il corretto stile di guida da tenere

Infine, sono riportati i dati ufficiali sulla riduzione del livello medio di emissioni delle autovetture vendute negli ultimi anni.

L’Italia ha già raggiunto dal 2011 l’obiettivo previsto a livello europeo (130 g/km), inoltre si conferma, come l’anno precedente, al secondo posto dopo la Francia per basso livello medio di emissioni di CO2 delle auto nuove.

 

Clicca qui per scaricare la guida CO2 2016 del Mise

 


Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *