Gli atti del convegno “Metodi e risultati della microzonazione sismica: la lezione del terremoto aquilano”

On line gli atti della giornata di studio organizzata dal Dipartimento di Protezione Civile e dall’Ordine dei Geologi del Lazio.

Per microzonazione sismica si intende la valutazione della pericolosità sismica locale attraverso l’individuazione di zone del territorio caratterizzate da comportamento sismico omogeneo. In sostanza la microzonazione individua e caratterizza le zone stabili, le zone stabili suscettibili di amplificazione locale del moto sismico e le zone suscettibili di instabilità.

Le problematiche trattate dagli studi di microzonazione Sismica hanno avuto un forte sviluppo a livello scientifico negli ultimi anni, anche se la loro importanza era emersa già in epoca passata. È da tempo noto che le condizioni locali dei terreni di fondazione condizionano in modo importante gli effetti del terremoto.

Già un secolo fa i criteri informatori delle norme tecniche approvate con regio decreto 18 aprile 1909, n. 193, a seguito del disastroso terremoto di Messina e Reggio Calabria del 1908, riportavano il divieto di nuove costruzioni e ricostruzioni “su terreni posti sopra e presso fratture, franosi o atti comunque a scoscendere, o a comunicare ai fabbricati vibrazioni e sollecitazioni tumultuarie per differente costituzione geologica o diversa resistenza delle singole parti di essi”.

Il Dipartimento di Protezione Civile e l’Ordine dei Geologi del Lazio hanno organizzato una giornata di studio sul tema “Metodi e risultati della microzonazione sismica: la lezione del terremoto aquilano” che si è tenuta a Roma lo scorso 3 dicembre 2010.

Sono disponibili le relazioni dei relatori del convegno:

  1. L’esperienza aquilana e l’attività del Gruppo di Lavoro – Sergio Castenetto
  2. Proposte di miglioramento delle NTC 2008: per nuova classificazione dei terreni – GDL DPC-INGV-S4
  3. Parametri geologico-geotecnici per la valutazione dell’amplificazione sismica locale – T. Sanò e B. Quadrio
  4. Microzonazione sismica e pianificazione territoriale – Applicazione degli indirizzi e criteri dopo il terremoto dell’Aquila – Francesco Fazzio
  5. MS vs NTC 2008 utilizzo di dati di MS per la progettazione – G. Naso
  6. Il rumore ambientale – Dario Albarello
  7. Stato dell’arte della MS nella Regione Lazio – Antonio Colombi

Clicca qui per scaricare le dispense

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *