Geotermia e impianti geotermici. Cosa sono, come funzionano e quali vantaggi offrono

La guida agli impianti geotermici a bassa entalpia, realizzata da Enel, che illustra in maniera semplice e chiara i concetti base della geotermia e il video sugli impianti geotermici.

L’energia geotermica è una forma di energia che deriva dal calore presente negli strati in profondità della crosta terrestre. Penetrando in profondità nella superficie terrestre, la temperatura diventa gradualmente più elevata, aumentando mediamente di circa 30°C per ogni km; mediamente si ha un aumento di 30°C ogni km nel mantello e 80°C ogni100 km nel nucleo.
Gli impianti geotermici a bassa temperatura (o a bassa entalpia) sfruttano la temperatura della terra negli strati più superficiali (fino ad una profondità di 100 metri) che resta costante tutto l’anno. In Italia varia tra i 12° e i 17°C. Questa proprietà caratteristica del terreno superficiale consente di estrarre calore da esso in inverno in modo semplice ed efficiente e di utilizzarlo come sorgente fredda in estate.

In allegato a questo articolo forniamo una guida agli impianti geotermici a bassa entalpia, realizzata da Enel, che illustra in maniera semplice e chiara i concetti base della geotermia, e come funziona un impianto geotermico con immagini e schemi illustrativi.

Inoltre ricordiamo che ACCA software è una delle poche software house a livello internazionale ad aver sviluppato un software per la progettazione di impianti geotermici a bassa entalpia, GeoTerMus.

 

Clicca qui per scaricare la guida sugli impianti geotermici
Clicca qui per conoscere le caratteristiche tecniche di GeoTerMus

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *