Gare di progettazione: le prestazioni accessorie sono ribassabili (anche del 100%)

In una gara di progettazione è legittimo offrire un ribasso del 100% sulle prestazioni accessorie; tale offerta, infatti, non contrasta con l’inderogabilità dei minimi tariffari prevista dalla L. 155/1989.

In una gara di progettazione è legittimo offrire un ribasso del 100% sulle prestazioni accessorie; tale offerta, infatti, non contrasta con l’inderogabilità dei minimi tariffari prevista dalla L. 155/1989.
Questo, in sintesi, quanto affermato nella sentenza n. 5893/2005 dal Consiglio di Stato che ribalta le decisoni assunte in primo grado dal Tribunale Amministrativo Regionale della Calabria.
Il TAR Calabrese, infatti, aveva disposto l’annullamento di una gara di progettazione perchè l’aggiudicatario aveva presentato un’offerta con un ribasso del 100% sulle prestazioni accessorie (accettata dalla commissione aggiudicatrice) ritenendola in contrasto con le vigenti disposizioni sui minimi tariffari.

Documento Dimensione Formato
Consiglio di Stato – Decisione n. 5983/2005 372 Kb ACCAreader

Attenzione: Per la visualizzazione del file in formato ACCAreader si richiede la presenza sul sistema di: ACCAreader ver. 5.00
Clicca sull’ immagine per effettuare gratuitamente il download del programma.

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *