Formazione sicurezza nelle Pmi, incentivi fino al 10 giugno 2016

Formazione sicurezza nelle Pmi, prorogato il termine di scadenza del bando Inail per il finanziamento di progetti formativi

In base all’art. 11 del dlgs 81/200 (testo unico sicurezza), la formazione delle piccole e medie imprese deve essere promossa mediante l’emanazione di un bando per il finanziamento di apposite campagne.

Con l’avviso n. 16 dell’11 aprile 2016 la Direzione centrale Prevenzione informa che sono state approvate alcune modifiche al bando Inail per il finanziamento di progetti formativi specificatamente dedicati alle piccole, medie e micro imprese ed è stato prorogato il termine di presentazione delle domande di partecipazione alle ore 13.00 del 10 giugno 2016.

Formazione sicurezza nelle Pmi, destinatari

I soggetti destinatari della campagna di formazione sono:

  • datori di lavoro delle piccole, medie e microimprese
  • piccoli imprenditori di cui all’art. 2083 del codice civile
  • lavoratori compresi quelli stagionali, delle piccole, medie e microimprese
  • rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza (RLS/RLST) delle piccole, medie e microimprese
  • soggetti individuati ex art. 21 del d.lgs. 81/2008 e s.m.i.

Formazione sicurezza nelle Pmi, progetti ammessi a finanziamento

I progetti devono essere relativi ai seguenti ambiti:

  1. Formazione finalizzata all’adozione di modelli di organizzazione e di gestione ai sensi dell’art. 30 d.lgs. 81/2008 e s.m.i. in un’ottica di sviluppo del sistema delle relazioni e del cambiamento della cultura organizzativa
  2. Formazione per i soggetti individuati ai sensi dell’art. 21 del d.lgs. 81/2008 e s.m.i. sui rischi propri delle attività svolte
  3. Formazione sugli aspetti organizzativo-gestionali e tecnico-operativi nei lavori in appalto e negli ambienti confinati, con particolare riferimento alla gestione delle emergenze
  4. Formazione per l’adozione di comportamenti sicuri, finalizzati alla prevenzione del fenomeno infortunistico e tecnopatico
  5. Formazione sulla valutazione dei rischi nell’ambito dell’art. 28 comma 1 del d.lgs. 81/2008 e s.m.i., con particolare attenzione alle specificità di quelli collegati allo stress lavoro correlato, alle lavoratrici in stato di gravidanza, alle differenze di genere e agli altri ivi previsti
  6. Formazione sulla gestione dei rischi in ambiente di lavoro legati alla dipendenza da alcool, sostanze psicotrope e stupefacenti

 

Clicca qui per scaricare l’avviso n. 16 dell’11 aprile 2016 della Direzione centrale Inail

Clicca qui per accedere all’apposita sezione Inail

 


Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *