Immagine categoria approfondimenti tecnici

Formazione professionale continua, ecco le regole per geologi, agronomi e forestali

Il nuovo Regolamento, pubblicato il 30 novembre 2013 sul Bollettino Ufficiale del Ministero della Giustizia, entra in vigore il primo gennaio 2014.

Dopo gli architetti e gli ingegneri, è la volta dei geologi, agronomi e forestali, che definiscono le regole per la formazione professionale continua prevista dalla riforma delle professioni (D.P.R. 137/2012).
Il nuovo Regolamento, pubblicato il 30 novembre 2013 sul Bollettino Ufficiale del Ministero della Giustizia, entra in vigore il primo gennaio 2014.

Il Regolamento prevede che ogni iscritto all’Albo dei geologi consegua almeno 50 crediti formativi ogni tre anni; saranno sufficienti 34 crediti, invece, qualora l’iscrizione avvenga nel corso del primo anno del triennio di riferimento, oppure 17 crediti qualora avvenga nel secondo.
Gli iscritti potranno aggiornarsi partecipando a corsi, seminari, workshop e convegni sulle materie oggetto della professione di geologo, la cui frequenza darà diritto a un credito per ogni ora di lezione, risultante dall’attestato di partecipazione rilasciato dal soggetto organizzatore.
Al riguardo, il Consiglio Nazionale dei Geologi ha già emanato una Circolare esplicativa (4 dicembre 2013), che fornisce chiarimenti sulle modalità di svolgimento delle attività formative.

La Circolare disciplina:

  • la procedura per l’iscrizione all’elenco dei Formatori pubblici o privati autorizzati dal CNG allo svolgimento di iniziative per l’Aggiornamento Professionale Continuo sul territorio nazionale;
  • la procedura per la richiesta e il successivo riconoscimento dei crediti per l’Aggiornamento per iniziative proposte da iscritti (e non iscritti) all’elenco dei Formatori.

Clicca qui per scaricare il nuovo Regolamento sulla formazione professionale continua
Clicca qui per scaricare la Circolare del 4 dicembre 2013 del CNG

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *