Esonero CFP, concessi 15 crediti agli ingegneri delle aree colpite dal sisma

Esonero CFP, concessi 15 crediti formativi per la formazione 2016/2017 agli ingegneri dei Comuni terremotati. I chiarimenti nella Circolare del CNI

Il Regolamento per l’aggiornamento della formazione continua degli ingegneri stabilisce che possono essere esclusi dall’obbligo di aggiornamento i casi di documentato impedimento derivante da accertate cause oggettive o di forza maggiore.

In seguito agli eventi sismici verificatisi nel centro Italia a partire dal 24 agosto 2016, il CNI (Consiglio nazionale degli ingegneri) ha deliberato (circolare n.11/2017) che sono esonerati dall’attività formativa gli ingegneri che hanno il domicilio professionale nelle aree colpite dal sisma.

In particolare, gli ingegneri che alla data del 24 agosto 2016 avevano la propria residenza o domicilio professionale in uno dei comuni colpiti dal terremoto possono essere esonerati per un numero pari a 15 CFP per l’anno 2016 e per l’anno 2017.

Ricordiamo che la legge 229/2016 identifica i comuni colpiti dai recenti eventi sismici.

Potranno essere esonerati per un numero di 15 CFP, crediti formativi professionali per l’anno 2016 e per l’anno 2017.

Gli ingegneri devono, quindi, fare esplicita richiesta al proprio Ordine di appartenenza.

 

Clicca qui per scaricare la circolare 18 gennaio 2017, n. 11

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *