Formazione continua architetti, 60 i CFP previsti per il triennio 2017-2019

Formazione continua architetti, prorogate le modalità di acquisizione dei crediti: 60 CFP anche per il triennio 2017-2019. I chiarimenti nella delibera CNACCP

L’art.7 del dpr 137/2012 ha introdotto l’obbligo di aggiornamento e formazione continua per gli architetti iscritti all’Albo al fine di garantire una migliore prestazione professionale.

Il primo triennio formativo è stato quello 2014-2016. In questo periodo considerato transitorio era previsto l’obbligo di acquisire 60 CFP, riducendo da 90 a 60 il numero dei crediti sanciti nel Regolamento.

Con la delibera 21 dicembre 2016 il Consiglio nazionale degli architetti ha previsto anche per il triennio 2017-2019 l’acquisizione di soli  60 CFP, in deroga al Regolamento, per allinearsi alla media dell’UE di 20 crediti annui e aiutare gli iscritti a conciliare lavoro e obbligo di formazione.

Ricordiamo che i 60 crediti devono essere acquisiti nel seguente modo, di cui almeno 12 derivanti da attività di aggiornamento e sviluppo professionale continuo sui temi della deontologia e delle discipline ordinistiche.

La verifica di tali crediti deve essere effettuata su base triennale.

Si ricorda che il professionista in caso di mancato raggiungimento del numero di 60 CFP è soggetto alle seguenti sanzioni:

  • la censura, una dichiarazione formale delle mancanze commesse (nel caso manchino fino a 12 crediti formativi)
  • la sospensione (nel caso manchino oltre 12 crediti formativi)

Con la sospensione dall’Albo, il professionista viene cancellato da Inarcassa per tutta la durata della sanzione disciplinare. Alla sospensione segue la cancellazione da Inarcassa, in caso di mancato ravvedimento da parte del tecnico.

 

Clicca qui per scaricare la delibera 21 dicembre 2016

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *