Formazione antincendio: novità per i contenuti dei corsi con la nuova circolare dei VV.FF.

Con la nuova circolare dei Vigili del Fuoco viene aggiornato il programma didattico per i corsi base di prevenzione incendi

Pubblicata dal Corpo dei Vigili del Fuoco la circolare DCPREV prot. n. 15480 del 16 ottobre 2019 con oggetto: “Aggiornamento del programma didattico per i corsi base di prevenzione incendi di cui all’articolo 4 del D.M. 5 agosto 2011 e s.m.i.”

Alla luce dell’evoluzione della normativa in materia di prevenzione incendi, in particolare l’emanazione della Regola Tecnica Orizzontale allegata al decreto 3 agosto 2015 e delle successive regole tecniche verticali, si è reso necessario, per i VV.FF., procedere ad un aggiornamento del programma relativo ai corsi base di prevenzione incendi, di concerto con i Consigli Nazionali delle professioni.

E’ stata pertanto definita l’articolazione aggiornata del programma del corso base di specializzazione antincendio che con decorrenza immediata sostituirà la precedente versione.

Restano ovviamente validi i corsi già autorizzati e quelli per i quali sia già stata inoltrata la relativa richiesta di autorizzazione alla competente Direzione Regionale.

Corsi base di prevenzione incendi

Il corso si pone l’obiettivo di fornire ai professionisti le principali indicazioni metodologiche per definire, fin dalla fase ideativa, i requisiti di sicurezza antincendio integrati con gli altri requisiti di progetto.

Il percorso formativo presenta un’impostazione che predilige anche l’aspetto pratico, tale da fornire gli strumenti per l’approccio più idoneo alle reali necessità peculiari del settore della sicurezza antincendio, con particolare riguardo all’attività certificativa.

Organizzazione didattica

II corso si articola in dieci moduli formativi, non modificabili in termini di numero ed argomenti. Complessivamente il percorso formativo minimo è di 120 ore.

La frequenza delle lezioni ha carattere obbligatorio e non possono, pertanto, essere ammessi a sostenere l’esame finale i discenti che abbiano maturato assenze superiori al 10% delle ore complessive di durata del corso stesso. Ai fini del raggiungimento del monte ore minimo per l’ammissione all’esame finale, il soggetto organizzatore del corso può prevedere, prima dell’esame, moduli didattici integrativi per i discenti aventi necessità.

I dieci moduli che compongono il corso trattano i seguenti argomenti:

  1. Legislazione in materia di prevenzione incendi;
  2. Fisica e chimica dell’incendio;
  3. La progettazione antincendio;
  4. La progettazione antincendio con il codice di prevenzione incendi;
  5. Procedure di prevenzione incendi;
  6. Approccio ingegneristico;
  7. Progettazione – Attività di tipo civile;
  8. Progettazione – Attività produttive/industriali;
  9.  Attività a rischio di incidente rilevante;
  10. Visita/e presso una attività soggetta.

La circolare dei Vigili del Fuoco chiarisce per ciascuno dei dieci moduli i contenuti minimi ed il numero di ore.

 

antifuocus
antifuocus

 

Clicca qui per scaricare la circolare dei Vigili del Fuoco


Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *