Fondi interventi nazionali, pubblicato il decreto 185/2015

Fondi interventi nazionali: al via i finanziamenti per impianti sportivi nelle periferie, case popolari, emergenza maltempo, post-Expo, terra dei fuochi, etc.


Con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale è entrato in vigore il decreto 25 novembre 2015, n. 185 che stanzia fondi per interventi nazionali (900 milioni di euro ) tra cui:  impianti sportivi nelle periferie, case popolari, emergenza maltempo, post-Expo a Milano, Giubileo ed altro.

Ecco nel dettaglio gli interventi previsti e la suddivisione dei fondi messi a disposizione dal Governo.

DL 185/2015, impianti sportivi in periferia

Stanziati 100 milioni di euro (per il triennio 2015-2017) per la realizzazione o riqualificazione di impianti sportivi nelle periferie, al fine di riqualificare le aree svantaggiate e zone periferiche urbane ed incrementare la sicurezza urbana.
Le risorse sono da destinarsi per i seguenti interventi:

  • ricognizione degli impianti sportivi esistenti sul territorio nazionale
  • realizzazione e rigenerazione di impianti sportivi con destinazione all’attività agonistica nazionale, localizzati nelle aree svantaggiate del Paese e nelle periferie urbane e diffusione di attrezzature sportive nelle stesse aree con l’obiettivo di rimuovere gli squilibri economici e sociali ivi esistenti
  • completamento e adeguamento di impianti sportivi esistenti, con destinazione all’attività agonistica nazionale e internazionale
  • attività e interventi finalizzati alla presentazione e alla promozione della candidatura di Roma 2024

DL 185/2015, case popolari

25 milioni di euro per accelerare il programma di recupero di immobili e alloggi di edilizia residenziale pubblica. Le risorse sono destinate alla realizzazione di piccoli interventi di manutenzione per l’assegnazione di 16.000 alloggi, al fine di incentivare il programma di recupero di immobili e alloggi di edilizia residenziale pubblica.

DL 185/2015, emergenze maltempo

Incrementato di 50 milioni di euro per il 2015 il fondo per le emergenze nazionali, soprattutto dovute al maltempo.

DL 185/2015, post-Expo 2015

Stanziati 150 milioni di euro per il futuro del sito di Expo 2015 a Milano. L’obiettivo è quello di valorizzare l’area mediante la realizzazione di un centro scientifico e di ricerca guidato dall’Istituto Italiano di Tecnologia, un centro di livello mondiale che affronta il tema della genomica e dei big data applicati a cancro, nutrizione e tecnologie per la sostenibilità.

DL 185/2015, Giubileo

Previsti 206 milioni di euro per interventi riguardanti il Giubileo a Roma.

Le risorse sono destinate prioritariamente ad interventi relativi al miglioramento della mobilità urbana (servizio ferroviario regionale da e verso la stazione di Roma San Pietro), il decoro urbano con la riqualificazione degli spazi e delle periferie, il potenziamento dei servizi sanitari (soprattutto interventi di soccorso ed emergenza) e la sicurezza pubblica (l’incremento delle unità di vigilanza per la protezione degli obiettivi sensibili).

DL 185/2015, Terra dei Fuochi e Bagnoli

Messi a disposizione 150 milioni di euro per la Terra dei Fuochi, destinati allo smaltimento e messa in sicurezza dei rifiuti, la bonifica e la riqualificazione ambientale degli ambienti contaminati.

Previsti 50 milioni di euro per la bonifica ambientale e la rigenerazione urbana dell’area di Bagnoli, da concludersi nell’arco di 24 mesi.

DL 185/2015, altri stanziamenti

Previsti inoltre ulteriori stanziamenti:

  • 10 milioni di euro per il potenziamento del Piano di promozione straordinaria del Made in Italy
  • 100 milioni per il servizio civile
  • 400 milioni per l’occupazione e la formazione
  • 140 milioni per il tax credit per il cinema
  • 10 milioni per l’export
  • 30 milioni alla Sardegna per garantire un sistema di collegamenti aerei da e per la Regione completo ed efficace
  • 10 milioni al Comune di Reggio Calabria per le anticipazioni erogate nell’ambito dello sblocco dei pagamenti dei debiti certi, liquidi ed esigibili degli enti locali

 

Clicca qui per scaricare il DL 185/2015, misure urgenti per interventi nazionali

 


Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *