Fondi edilizia scolastica: il piano di Cassa Depositi e Prestiti

Cassa Depositi ha finanziato nei primi sei mesi del 2019 investimenti in 91 edifici scolastici; mentre dal 2010 al 2018 ha investito in totale circa 3 miliardi di euro per la realizzazione di interventi di edilizia scolastica

Cassa Depositi e Prestiti è oramai da anni uno dei principali finanziatori degli enti territoriali per interventi di progettazione, costruzione, ammodernamento, efficientamento energetico e sicurezza antisismica degli edifici scolastici italiani.

In concomitanza dell’avvio del nuovo anno scolastico, Cassa Depositi e Prestiti rende noto il suo piano di investimenti relativo all’edilizia scolastica, con la pubblicazione degli ultimi dati semestrali.

Gli investimenti di CDP

Dal 2010 al 2018 CDP ha mobilitato circa 3 miliardi di euro per la realizzazione di interventi di edilizia scolastica, mentre nei soli primi sei mesi del 2019 ha finanziato investimenti in 91 edifici scolastici.

Ammontano invece a oltre 2 miliardi di euro le nuove risorse messe a disposizione degli enti territoriali per interventi di:

  • progettazione
  • realizzazione
  • ammodernamento

degli edifici destinati all’istruzione: dalla scuola dell’infanzia all’università, dall’alta formazione artistica musicale e coreutica alle residenze universitarie.

A questo si aggiunge l’impegno per la realizzazione di progetti di student housing con l’obiettivo di completare nei prossimi anni la realizzazione di circa 6.500 posti letto nelle principali città universitarie italiane e per la promozione della cultura del risparmio nelle scuole attraverso il programma sviluppato con il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca e Poste Italiane “Il Risparmio che fa scuola” che punta a coinvolgere fino a 1 milione di studenti attraverso l’educazione ad un risparmio consapevole e sostenibile.

Numerosi sono gli strumenti attraverso i quali CDP interviene in favore della scuola.

Finanziamenti

Tra il 2010 e il 2018, il CDP ha concesso agli Enti locali mutui per oltre 2,4 miliardi di euro, risorse destinate al finanziamento di opere di edilizia scolastica, così distribuite su tutto il territorio nazionale:

  • 44% al nord
  • 23% al centro
  • 33% al sud.

Tali finanziamenti sono stati erogati grazie alle risorse raccolte anche mediante il contributo della Banca Europea per gli Investimenti (BEI), che ha messo a disposizione di CDP una provvista di oltre 1,1 miliardi di euro nel triennio 2015-2017.

Nuovo social bond

Per sostenere il settore, CDP ha emesso a marzo 2019 un social bond del valore di 750 milioni di euro collocato presso investitori istituzionali e volto al finanziamento di interventi di edilizia scolastica e riqualificazione urbana, con focus particolare sulla sicurezza.

Fondi pubblici

Oltre alle risorse proprie impiegate a supporto del settore, CDP ha gestito nel periodo 2010-2018 oltre 600 milioni di euro di fondi pubblici destinati alla realizzazione e all’ampliamento di alloggi, residenze universitarie e anche a progetti di efficientamento energetico e di sicurezza antisismica di edifici scolastici.

Student housing

CDP ha messo a disposizione le proprie risorse anche per la realizzazione di residenze convenzionate per studenti con un investimento che ad oggi ha raggiunto circa 300 milioni di euro distribuiti su 12 interventi.

Si tratta di strutture specializzate, moderne, con spazi comuni e materiali innovativi che, a tariffe calmierate, sostenibili per il budget delle famiglie, facilitano la crescita della mobilità degli studenti e del personale universitario fuori sede, configurando una maggiore attrattività dei nostri atenei.

 

Clicca qui per accedere al portale di CDP dedicato alle PA

 

 


Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *