Maggioranze condominiali

Guida alle maggioranze condominiali: analisi delle norme vigenti e tavola sinottica dei quorum costitutivi e quorum deliberativi

In questo approfondimento analizziamo le maggioranze condominiali previste dall’attuale normativa, con particolare attenzione ai quorum costitutivi e a quelli deliberativi necessari per la validità dei vari tipi di delibera.

In allegato proponiamo una tavola sinottica con i quorum costitutivi e deliberativi per tutti i tipi di delibera.

Condominio, cos’è

Con il termine condominio si fa riferimento ad una particolare forma di comunione su un bene immobile, caratterizzata dalla coesistenza di parti di proprietà esclusiva e parti di proprietà comune.

Si ha condominio se, in un medesimo stabile o edificio, esistono più porzioni immobiliari di esclusiva proprietà dei singoli condòmini, e parti comuni funzionalmente collegate alle prime (ad esempio: il suolo, i muri, le scale, le coperture).

Il codice civile non fornisce una vera e propria definizione di condominio, ma individua e disciplina le parti comuni di un edificio.

L’art. 1117 cc indica quali sono le parti comuni dell’edificio, oggetto di proprietà comune dei proprietari delle singole unità immobiliari dell’edificio, anche se aventi diritto a godimento periodico e se non risulta il contrario dal titolo:

  1. tutte le parti dell’edificio necessarie all’uso comune, come
    • il suolo su cui sorge l’edificio
    • le fondazioni
    • i muri maestri
    • i pilastri e le travi portanti
    • i tetti e i lastrici solari
    • le scale
    • i portoni di ingresso
    • i vestiboli
    • gli anditi
    • i portici
    • i cortili
    • le facciate
  2. le aree destinate a parcheggio nonché i locali per i servizi in comune, come
    • la portineria, incluso l’alloggio del portiere
    • la lavanderia
    • gli stenditoi e i sottotetti destinati, per le caratteristiche strutturali e funzionali, all’uso comune
  3. le opere, le installazioni, i manufatti di qualunque genere destinati all’uso comune, come
    • gli ascensori
    • i pozzi
    • le cisterne
    • gli impianti idrici e fognari
    • i sistemi centralizzati di distribuzione e di trasmissione per il gas, per l’energia elettrica, per il riscaldamento ed il condizionamento dell’aria, per la ricezione radiotelevisiva e per l’accesso a qualunque altro genere di flusso informativo, anche da satellite o via cavo, e i relativi collegamenti fino al punto di diramazione ai locali di proprietà individuale dei singoli condomini, ovvero, in caso di impianti unitari, fino al punto di utenza, salvo quanto disposto dalle normative di settore in materia di reti pubbliche

Maggioranze condominiali

In materia di condominio, con i termini quorum costitutivi e quorum deliberativi si fa riferimento alle maggioranze necessarie per costituire l’assemblea e quindi per poter deliberare.

L’assemblea condominiale è definita come l’insieme dei condòmini che si riunisce per adottare le decisioni necessarie ad organizzare la vita condominiale. È un organo collegiale attraverso il quale si manifesta la volontà del condominio.

La delibera è l’atto con cui l’assemblea manifesta tale sua volontà ed attraverso il quale la stessa provvede a disciplinare e gestire i beni e i servizi condominiali. Una delibera per essere valida deve essere approvata con maggioranze che variano in funzione del suo oggetto.

Quorum costitutivi

Il termine quorum indica il numero di partecipanti o elettori necessario affinché una votazione sia valida.

Il quorum viene solitamente previsto nei casi in cui si voglia evitare che un’esigua minoranza di elettori possa prendere decisioni riguardanti l’intera collettività.

Il quorum costitutivo definisce la presenza minima di condòmini con relativa quota millesimale affinché l’assemblea sia regolarmente composta.

L’articolo 1136 cc introduce l’istituto del quorum, ossia le presenze minime necessarie affinché l’assemblea di condominio sia validamente costituita e possa deliberare sulle questioni poste all’ordine del giorno. L’assemblea in prima convocazione è regolarmente costituita se:

  • numero di condomini presenti in assemblea costituisce la maggioranza dei partecipanti al condominio
  • numero di di condomini presenti in assemblea rappresenta almeno i 2/3 del valore intero dell’edificio 

Se l’assemblea in prima convocazione non può deliberare per mancanza di numero legale, l’assemblea in seconda convocazione delibererà in un giorno successivo a quello della prima e, in ogni caso, non oltre 10 giorni dalla medesima.

L’assemblea in seconda convocazione è regolarmente costituita se:

  • numero di condomini presenti in assemblea costituisce almeno 1/3 dei partecipanti al condominio
  • numero di di condomini presenti in assemblea rappresenta almeno i 1/3 del valore intero dell’edificio 

Pertanto, il quorum costitutivo tra prima e seconda convocazione cambia ed è meno restrittivo (ovviamente) in seconda convocazione.

Quorum deliberativi

Una volta che l’assemblea sia regolarmente costituita (attraverso i quorum costitutivi), i partecipanti possono procedere a deliberare con il superamento dei quorum deliberativi.

L’art. 1136 cc prevede che sono valide le deliberazioni in prima convocazione approvate con:

  • numero di voti che rappresenta la maggioranza degli intervenuti
  • numero di voti che rappresenti almeno 1/2 del valore dell’edificio

Se in prima convocazione non si raggiunge il quorum costitutivo, in seconda convocazione sono valide le deliberazioni approvate con:

  • numero di voti che rappresenta la maggioranza degli intervenuti
  • numero di voti che rappresenti almeno 1/3 del valore dell’edificio

Tipi di deliberazioni e quorum deliberativi

Non tutte le deliberazioni seguono le regole generali sui quorum deliberativi. Alcune richiedono regole più restrittive. Ad esempio, le deliberazioni che concernono la nomina e la revoca dell’amministratore devono essere sempre approvate con la maggioranza integrale, ossia:

  • numero di voti che rappresenta la maggioranza degli intervenuti
  • numero di voti che rappresenti almeno 1/2 del valore dell’edificio

In pratica, non sono previste le agevolazioni dei quorum deliberativi per la seconda convocazione.

Stessa regola vale per:

  • le liti attive e passive relative a materie che esorbitano dalle attribuzioni dell’amministratore medesimo
  • le deliberazioni che concernono la ricostruzione dell’edificio o riparazioni straordinarie di notevole entità
  • le deliberazioni per la cessazione di attività che incidono negativamente e in modo sostanziale sulle destinazioni d’uso delle parti comuni
  • le deliberazioni relative a innovazioni che, nel rispetto della normativa di settore, hanno ad oggetto
    • le opere e gli interventi volti a migliorare la sicurezza e la salubrità degli edifici e degli impianti
    • le opere e gli interventi previsti per eliminare le barriere architettoniche, per il contenimento del consumo energetico degli edifici e per realizzare parcheggi destinati a servizio delle unità immobiliari o dell’edificio, nonché per la produzione di energia mediante l’utilizzo di impianti di cogenerazione, fonti eoliche, solari o comunque rinnovabili da parte del condominio o di terzi che conseguano a titolo oneroso un diritto reale o personale di godimento del lastrico solare o di altra idonea superficie comune
    • l’installazione di impianti centralizzati per la ricezione radiotelevisiva e per l’accesso a qualunque altro genere di flusso informativo, anche da satellite o via cavo, e i relativi collegamenti fino alla diramazione per le singole utenze, ad esclusione degli impianti che non comportano modifiche in grado di alterare la destinazione della cosa comune e di impedire agli altri condomini di farne uso secondo il loro diritto
  • le deliberazioni concernenti l’installazione sulle parti comuni dell’edificio di impianti volti a consentire la videosorveglianza
  • le deliberazioni relative a lavori di manutenzione straordinaria

 

Clicca qui per conoscere EsiMus, il software ACCA per l’elaborazione delle tabelle millesimali

 

Tavole sinottiche maggioranze condominiali

Di seguito riportiamo le tabelle contenenti per i vari tipi di deliberazione, in prima e in seconda convocazione:

  • riferimenti normativi
  • numero di condòmini necessari
  • valore dei voti

In allegato, inoltre, rendiamo disponibili le tabelle in formato PDF.

 

Clicca qui per scaricare le tavole sinottiche in formato PDF

 

PRIMA CONVOCAZIONE Rif. norm. Numero dei voti favorevoli Valore dei voti favorevoli
Amministratore: compenso Art. 1135
Codice Civile
50%+1
intervenuti
500
millesimi
Amministratore: nomina, conferma e revoca (*) Art. 1136
Codice Civile
50%+1
intervenuti
500
millesimi
Amministratore: diniego di rinnovazione (tacita) dell’incarico Art. 1129
Codice Civile
50%+1
intervenuti
500
millesimi
Antenne satellitari Legge 66/2001 50%+1
intervenuti
500
millesimi
Ascensore: superamento delle barriere architettoniche Legge 13/1989 50%+1
intervenuti
500
millesimi
Autorizzazione all’amministratore a partecipare e collaborare a progetti, programmi e iniziative territoriali promossi dalle istituzioni locali o da soggetti privati qualificati, anche mediante opere di risanamento di parti comuni degli immobili nonché di demolizione, ricostruzione e messa in sicurezza statica, al fine di favorire il recupero del patrimonio edilizio esistente, la vivibilità urbana, la sicurezza e la sostenibilità ambientale della zona in cui il condominio è ubicato Art. 1135
Codice Civile
50%+1
intervenuti
500
millesimi
Costituzione o trasferimento dei diritti reali Art. 1108
Codice Civile
100%
condomini
1000
millesimi
Deliberazioni che non richiedono maggioranze espressamente previste dalla legge 50%+1
intervenuti
500
millesimi
Destinazioni d’uso delle parti comuni: modifiche per soddisfare esigenze di interesse condominiale Art. 1117-ter
Codice Civile
80%
condomini
800
millesimi
Destinazioni d’uso: deliberazioni in merito alla tutela 50%+1
intervenuti
500
millesimi
Impianti non centralizzati di ricezione radiotelevisiva e di produzione di energia da fonti rinnovabili: deliberazioni che prescrivono adeguate modalità alternative di esecuzione ovvero impongono cautele a salvaguardia della stabilità, della sicurezza o del decoro architettonico dell’edificio o, ancora, impongono la prestazione di idonea garanzia per eventuali danni Art. 1122-bis
Codice Civile
50%+1
intervenuti
667
millesimi
Impianti non centralizzati di ricezione radiotelevisiva: adeguamento di quelli esistenti in modo da recare il minor pregiudizio alle parti comuni e alle unità immobiliari di proprietà esclusiva Art. 155-bis
Disp. Att. C.C.
50%+1
intervenuti
500
millesimi
Impianto di riscaldamento: distacco da cui derivino notevoli squilibri di funzionamento o aggravi di spesa per gli altri condòmini Legge 10/1991 100%
condomini
1000
millesimi
Impianto di riscaldamento: intervento di trasformazione per contenimento energetico individuato attraverso un attestato di certificazione energetica o una diagnosi energetica realizzata da un tecnico abilitato Legge 10/1991 50%+1
intervenuti
334
millesimi
Impianto di riscaldamento: adozione di sistemi di termoregolazione e di contabilizzazione del calore e conseguente riparto degli oneri in base al consumo effettivamente registrato

NB: Il Dlgs 102/2014 prevede che quando i condomini o gli edifici polifunzionali sono alimentati da teleriscaldamento o teleraffreddamento o da sistemi comuni di riscaldamento o raffreddamento, per la corretta suddivisione delle spese l’importo complessivo e’ suddiviso tra gli utenti finali, in base alla norma tecnica UNI 10200 e successive modifiche e aggiornamenti.

lgs 102/2014
Infrastrutture di ricarica elettrica dei veicoli: opere edilizie di installazione Legge 134/2012 50%+1
intervenuti
500
millesimi
Innovazioni: gravose o voluttuarie Art. 1121
Codice Civile
50%+1
intervenuti
667
millesimi
Innovazioni condominiali relative ai lavori di ammodernamento necessari al passaggio dei cavi in fibra ottica Legge 69/2009 50%+1
intervenuti
500
millesimi
Innovazioni che rendano talune parti comuni dell’edificio inservibili all’uso o al godimento anche di un solo condomino Art. 1120
Codice Civile
100%
condomini
1000
millesimi
Innovazioni: uso più comodo, miglioramento o maggior rendimento delle cose comuni Art. 1120
Codice Civile
50%+1
intervenuti
667
millesimi
Innovazioni aventi ad oggetto:

1) opere e interventi volti a migliorare la sicurezza e la salubrità di edifici e impianti; 2) opere e interventi previsti per eliminare barriere architettoniche, per il contenimento del consumo energetico degli edifici, per la realizzazione di parcheggi destinati al servizio delle unità immobiliari o dell’edificio, nonché per la produzione di energia mediate l’utilizzo di impianti di cogenerazione, fonti eoliche, solari o comunque rinnovabili da parte del condominio o di terzi che conseguano a titolo oneroso un diritto reale o personale di godimento del lastrico solare o di altra idonea superficie comune; 3) installazione di impianti centralizzati per la ricezione radiotelevisiva e per l’accesso a qualunque altro genere di flusso informativo (con esclusione degli impianti che non comportano modifiche in grado di alterare la destinazione della cosa comune e di impedire agli altri condòmini di farne uso secondo il loro diritto)

Art. 1120
Codice Civile
50%+1
intervenuti
500
millesimi
Internet: attivazione sito per consultazione ed estrazione copia, in formato digitale, dei documenti previsti dalla delibera assembleare Art. 71-ter
Disp. Att. C.C.
50%+1
intervenuti
500
millesimi
Interventi di recupero relativi ad un unico immobile composto da più unità immobiliari Legge 457/1978 50%+1
condomini
500
millesimi
Interventi volti al contenimento del consumo energetico individuati attraverso un attestato di certificazione energetica o una diagnosi energetica realizzata da un tecnico abilitato Legge 10/1991 50%+1
intervenuti
334
millesimi
Ipoteca: costituzione per garantire la restituzione delle somme mutuate per la ricostruzione o per il miglioramento della cosa comune Art. 1108
Codice Civile
50%+1
condomini
667
millesimi
Liti attive e passive su materie esorbitanti le attribuzioni dell’amministratore Art. 1136
Codice Civile
50%+1
intervenuti
500
millesimi
Locazioni ultranovennali Art. 1108
Codice Civile
100%
condomini
1000
millesimi
Manutenzione ordinaria 50%+1
intervenuti
500
millesimi
Manutenzione straordinaria: riparazioni di notevole entità Art. 1136
Codice Civile
50%+1
intervenuti
500
millesimi
Mediazione: delibera che legittima l’amministratore a partecipare al procedimento Art. 71-quater
Disp. Att. C.C.
50%+1
intervenuti
500
millesimi
Mediazione: approvazione della proposta conciliativa Art. 71-quater
Disp. Att. C.C.
50%+1
intervenuti
500
millesimi
Parcheggi sotterranei o siti al piano terreno: realizzazione Legge 122/1989 50%+1
intervenuti
500
millesimi
Portierato: soppressione, istituzione o modificazione del servizio 50%+1
intervenuti
667
millesimi
Regolamento: approvazione e modifiche Art. 1138
Codice Civile
50%+1
intervenuti
500
millesimi
Regolamento contrattuale: modifiche comportanti variazioni nei diritti soggettivi sulle cose comuni o nel potere dei condòmini di disporre delle proprietà esclusive 100%
condomini
1000
millesimi
Rendiconto annuale: approvazione Art. 1135
Codice Civile
50%+1
intervenuti
500
millesimi
Residui attivi: impiego Art. 1135
Codice Civile
50%+1
intervenuti
500
millesimi
Revisore condominiale: nomina Art. 1130-bis
Codice Civile
50%+1
intervenuti
500
millesimi
Ricostruzione dell’edificio in caso di perimento inferiore a 3/4 del valore dello stesso Artt. 1128, 1136
Codice Civile
50%+1
intervenuti
500
millesimi
Ricostruzione dell’edificio in caso di perimento totale (superiore a 3/4 del valore dello stesso) Art. 1128
Codice Civile
100%
condomini
1000
millesimi
Rinuncia al diritto sulle parti comuni (escluso l’utilizzo dell’impianto centralizzato di riscaldamento o di condizionamento) 100%
condomini
1000
millesimi
Scioglimento: divisione in parti con caratteristiche di edifici autonomi Art. 61
Disp. Att. C.C.
50%+1
intervenuti
500
millesimi
Scioglimento: modifiche allo stato attuale dell’edificio per rendere  possibile la divisione in parti autonome Art. 62
Disp. Att. C.C.
50%+1
intervenuti
667
millesimi
Sopraelevazione: autorizzazione in caso di divieto Art. 1127
Codice Civile
100%
condomini
1000
millesimi
Spese: ripartizione Art. 1135
Codice Civile
50%+1
intervenuti
500
millesimi
Supercondominio: designazione per ciascun condominio di un proprio rappresentante all’assemblea per la gestione ordinaria delle parti comuni e per la nomina dell’amministratore (quando i partecipanti sono complessivamente più di sessanta) Art. 67
Disp. Att. C.C.
50%+1
intervenuti
667
millesimi
Tabella dei valori millesimali ai fini della determinazione delle quote di comproprietà: formazione, rettifica o modifica 100%
condomini
1000
millesimi
Tabelle millesimali per la ripartizione delle spese: formazione Art. 69
Disp. Att. C.C.
100%
condomini
1000
millesimi
Tabelle millesimali per la ripartizione delle spese: rettifica o modifica in assenza di errori o di mutamenti nelle condizioni dell’edificio che alterino per più di un quinto il valore proporzionale dell’unità immobiliare anche di un solo condomino Art. 69
Disp. Att. C.C.
100%
condomini
1000
millesimi
Tabelle millesimali per la ripartizione delle spese: rettifica o modifica in conseguenza di errori o di mutamenti nelle condizioni dell’edificio che alterino per più di un quinto il valore proporzionale dell’unità immobiliare anche di un solo condomino 50%+1
intervenuti
500
millesimi
Vendita o cessione di beni Art. 1108
Codice Civile
100%
condomini
1000
millesimi
Videosorveglianza: installazione di un impianto su parti condominiali Art. 1122-ter
Codice Civile
50%+1
intervenuti
500
millesimi

 

 SECONDA CONVOCAZIONE Rif. normativi Numero dei voti favorevoli Valoredei voti favorevoli
Amministratore: compenso Art. 1135
Codice Civile
50%+1 intervenuti 334
millesimi
Amministratore: nomina, conferma e revoca (*) Art. 1136
Codice Civile
50%+1 intervenuti 500
millesimi
Amministratore: diniego di rinnovazione (tacita) dell’incarico Art. 1129
Codice Civile
50%+1 intervenuti 500
millesimi
Antenne satellitari Legge 66/2001 50%+1 intervenuti 500
millesimi
Ascensore: superamento delle barriere architettoniche Legge 13/1989 50%+1 intervenuti 500
millesimi
Autorizzazione all’amministratore a partecipare e collaborare a progetti, programmi e iniziative territoriali promossi dalle istituzioni locali o da soggetti privati qualificati, anche mediante opere di risanamento di parti comuni degli immobili nonché di demolizione, ricostruzione e messa in sicurezza statica, al fine di favorire il recupero del patrimonio edilizio esistente, la vivibilità urbana, la sicurezza e la sostenibilità ambientale della zona in cui il condominio è ubicato Art. 1135
Codice Civile
50%+1 intervenuti 500
millesimi
Costituzione o trasferimento dei diritti reali Art. 1108
Codice Civile
100%
condomini
1000
millesimi
Deliberazioni che non richiedono maggioranze espressamente previste dalla legge 50%+1 intervenuti 334
millesimi
Destinazioni d’uso delle parti comuni: modifiche per soddisfare esigenze di interesse condominiale Art. 1117-ter
Codice Civile
80%
condomini
800
millesimi
Destinazioni d’uso: deliberazioni in merito alla tutela 50%+1 intervenuti 500
millesimi
Impianti non centralizzati di ricezione radiotelevisiva e di produzione di energia da fonti rinnovabili: deliberazioni che prescrivono adeguate modalità alternative di esecuzione ovvero impongono cautele a salvaguardia della stabilità, della sicurezza o del decoro architettonico dell’edificio o, ancora, impongono la prestazione di idonea garanzia per eventuali danni Art. 1122-bis
Codice Civile
50%+1 intervenuti 667
millesimi
Impianti non centralizzati di ricezione radiotelevisiva: adeguamento di quelli esistenti in modo da recare il minor pregiudizio alle parti comuni e alle unità immobiliari di proprietà esclusiva Art. 155-bis
Disp. Att. C.C.
50%+1 intervenuti 334
millesimi
Impianto di riscaldamento: distacco da cui derivino notevoli squilibri di funzionamento o aggravi di spesa per gli altri condòmini Legge 10/1991 100%
condomini
1000
millesimi
Impianto di riscaldamento: intervento di trasformazione per contenimento energetico individuato attraverso un attestato di certificazione energetica o una diagnosi energetica realizzata da un tecnico abilitato Legge 10/1991 50%+1 intervenuti 334
millesimi
Impianto di riscaldamento: adozione di sistemi di termoregolazione e di contabilizzazione del calore e conseguente riparto degli oneri in base al consumo effettivamente registrato Legge 10/1991 50%+1 intervenuti 500
millesimi
Infrastrutture di ricarica elettrica dei veicoli: opere edilizie di installazione Legge 134/2012 50%+1 intervenuti 500
millesimi
Innovazioni: gravose o voluttuarie Art. 1121
Codice Civile
50%+1 intervenuti 667
millesimi
Innovazioni condominiali relative ai lavori di ammodernamento necessari al passaggio dei cavi in fibra ottica Legge 69/2009 50%+1 intervenuti 500
millesimi
Innovazioni che rendano talune parti comuni dell’edificio inservibili all’uso o al godimento anche di un solo condomino Art. 1120
Codice Civile
100%
condomini
1000
millesimi
Innovazioni: uso più comodo, miglioramento o maggior rendimento delle cose comuni Art. 1120
Codice Civile
50%+1 intervenuti 667
millesimi
Innovazioni aventi ad oggetto:

1) opere e interventi volti a migliorare la sicurezza e la salubrità di edifici e impianti; 2) opere e interventi previsti per eliminare barriere architettoniche, per il contenimento del consumo energetico degli edifici, per la realizzazione di parcheggi destinati al servizio delle unità immobiliari o dell’edificio, nonché per la produzione di energia mediate l’utilizzo di impianti di cogenerazione, fonti eoliche, solari o comunque rinnovabili da parte del condominio o di terzi che conseguano a titolo oneroso un diritto reale o personale di godimento del lastrico solare o di altra idonea superficie comune; 3) installazione di impianti centralizzati per la ricezione radiotelevisiva e per l’accesso a qualunque altro genere di flusso informativo (con esclusione degli impianti che non comportano modifiche in grado di alterare la destinazione della cosa comune e di impedire agli altri condòmini di farne uso secondo il loro diritto)

Art. 1120
Codice Civile
50%+1 intervenuti 500
millesimi
Internet: attivazione sito per consultazione ed estrazione copia, in formato digitale, dei documenti previsti dalla delibera assembleare Art. 71-ter
Disp. Att. C.C.
50%+1 intervenuti 500
millesimi
Interventi di recupero relativi ad un unico immobile composto da più unità immobiliari Legge 457/1978 50%+1 condomini 500
millesimi
Interventi volti al contenimento del consumo energetico individuati attraverso un attestato di certificazione energetica o una diagnosi energetica realizzata da un tecnico abilitato Legge 10/1991 50%+1 intervenuti 334
millesimi
Ipoteca: costituzione per garantire la restituzione delle somme mutuate per la ricostruzione o per il miglioramento della cosa comune Art. 1108
Codice Civile
50%+1 condomini 667
millesimi
Liti attive e passive su materie esorbitanti le attribuzioni dell’amministratore Art. 1136
Codice Civile
50%+1 intervenuti 500
millesimi
Locazioni ultranovennali Art. 1108
Codice Civile
100%
condomini
1000
millesimi
Manutenzione ordinaria 50%+1 intervenuti 334
millesimi
Manutenzione straordinaria: riparazioni di notevole entità Art. 1136
Codice Civile
50%+1 intervenuti 500
millesimi
Mediazione: delibera che legittima l’amministratore a partecipare al procedimento Art. 71-quater
Disp. Att. C.C.
50%+1 intervenuti 500
millesimi
Mediazione: approvazione della proposta conciliativa Art. 71-quater
Disp. Att. C.C.
50%+1 intervenuti 500
millesimi
Parcheggi sotterranei o siti al piano terreno: realizzazione Legge 122/1989 50%+1 intervenuti 500
millesimi
Portierato: soppressione, istituzione o modificazione del servizio 50%+1 intervenuti 667
millesimi
Regolamento: approvazione e modifiche Art. 1138
Codice Civile
50%+1 intervenuti 500
millesimi
Regolamento contrattuale: modifiche comportanti variazioni nei diritti soggettivi sulle cose comuni o nel potere dei condòmini di disporre delle proprietà esclusive 100%
condomini
1000
millesimi
Rendiconto annuale: approvazione Art. 1135
Codice Civile
50%+1 intervenuti 334
millesimi
Residui attivi: impiego Art. 1135
Codice Civile
50%+1 intervenuti 334
millesimi
Revisore condominiale: nomina Art. 1130-bis
Codice Civile
50%+1 intervenuti 500
millesimi
Ricostruzione dell’edificio in caso di perimento inferiore a 3/4 del valore dello stesso Artt. 1128, 1136
Codice Civile
50%+1 intervenuti 500
millesimi
Ricostruzione dell’edificio in caso di perimento totale (superiore a 3/4 del valore dello stesso) Art. 1128
Codice Civile
100%
condomini
1000
millesimi
Rinuncia al diritto sulle parti comuni (escluso l’utilizzo dell’impianto centralizzato di riscaldamento o di condizionamento) 100%
condomini
1000
millesimi
Scioglimento: divisione in parti con caratteristiche di edifici autonomi Art. 61
Disp. Att. C.C.
50%+1 intervenuti 500
millesimi
Scioglimento: modifiche allo stato attuale dell’edificio per rendere  possibile la divisione in parti autonome Art. 62
Disp. Att. C.C.
50%+1 intervenuti 667
millesimi
Sopraelevazione: autorizzazione in caso di divieto Art. 1127
Codice Civile
100%
condomini
1000
millesimi
Spese: ripartizione Art. 1135
Codice Civile
50%+1 intervenuti 334
millesimi
Supercondominio: designazione per ciascun condominio di un proprio rappresentante all’assemblea per la gestione ordinaria delle parti comuni e per la nomina dell’amministratore (quando i partecipanti sono complessivamente più di sessanta) Art. 67
Disp. Att. C.C.
50%+1 intervenuti 667
millesimi
Tabella dei valori millesimali ai fini della determinazione delle quote di comproprietà: formazione, rettifica o modifica 100%
condomini
1000
millesimi
Tabelle millesimali per la ripartizione delle spese: formazione Art. 69
Disp. Att. C.C.
100%
condomini
1000
millesimi
Tabelle millesimali per la ripartizione delle spese: rettifica o modifica in assenza di errori o di mutamenti nelle condizioni dell’edificio che alterino per più di un quinto il valore proporzionale dell’unità immobiliare anche di un solo condomino Art. 69
Disp. Att. C.C.
100%
condomini
1000
millesimi
Tabelle millesimali per la ripartizione delle spese: rettifica o modifica in conseguenza di errori o di mutamenti nelle condizioni dell’edificio che alterino per più di un quinto il valore proporzionale dell’unità immobiliare anche di un solo condomino 50%+1 intervenuti 500
millesimi
Vendita o cessione di beni Art. 1108
Codice Civile
100%
condomini
1000
millesimi
Videosorveglianza: installazione di un impianto su parti condominiali Art. 1122-ter
Codice Civile
50%+1 intervenuti 500
millesimi