Bollo fatturazione elettronica: dalle Entrate le modalità per il pagamento dell’imposta

Disponibile il servizio per il calcolo ed il pagamento dell’imposta di bollo sulle fatture elettroniche attraverso il Sistema di Interscambio

Con un comunicato stampa, dell’11 aprile scorso, l’Agenzia delle Entrate informa che è pronto il servizio per il calcolo e il pagamento dell’imposta di bollo sulle fatture elettroniche attraverso il Sistema di Interscambio (SdI).

Nel portale Fatture e Corrispettivi è disponibile il servizio che consente all’operatore Iva di verificare il calcolo ed effettuare il pagamento dell’imposta di bollo dovuta sulle fatture elettroniche trasmesse attraverso il Sistema di Interscambio.

Per le fatture elettroniche emesse via SdI nel trimestre di riferimento, il servizio consente:

  • di visualizzare il numero di documenti per i quali è stato indicato l’assolvimento dell’imposta di bollo e l’importo complessivo del tributo dichiarato
  • di modificare, se necessario, il numero delle fatture per le quali deve essere assolta l’imposta di bollo e calcola di conseguenza l’ammontare del tributo complessivamente dovuto.

Il decreto ministeriale con le modalità di pagamento

Ricordiamo che il 28 dicembre 2018 il Ministero dell’Economia ha approvato il decreto ministeriale, pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 5 del 7 gennaio 2019, contenente le: “modalità di assolvimento dell’imposta di bollo su fatture elettroniche“.

In particolare nell’art. 1 è previsto che:

Il pagamento dell’imposta relativa alle fatture elettroniche emesse in ciascun trimestre solare e’ effettuato entro il giorno 20 del primo mese successivo

Pertanto, per le fatture elettroniche emesse nel primo trimestre 2019, il pagamento deve essere effettuato entro il 23 aprile, tenuto conto che il giorno 20 aprile è sabato e dei successivi giorni festivi.

A tal fine, l’Agenzia delle Entrate rende noto l’ammontare dell’imposta dovuta sulla base dei dati presenti nelle fatture elettroniche inviate attraverso il Sistema di Interscambio di cui all’art. 1, commi 211 e 212, della legge n. 244/2007, riportando l’informazione all’interno dell’area riservata sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

Il pagamento dell’imposta può essere effettuato, nella predetta area riservata, mediante:

  • addebito su conto corrente bancario / postale
  • modello F24 predisposto dalle Entrate.

Le fatture elettroniche per le quali è obbligatorio l’assolvimento dell’imposta di bollo devono riportare specifica annotazione di assolvimento dell’imposta ai sensi del presente decreto.

Il riepilogo dei bolli virtuali con FacTus

Anche con FacTus è possibile procedere al calcolo dell’imposta di bollo relativa alle fatture elettroniche emesse.

In questo modo sarà possibile verificare eventuali disallineamenti tra quanto rilevato in azienda/studio e quanto risulta all’Agenzia delle Entrate.

Nella seguente immagine riportiamo la schermata di riepilogo dei bolli virtuali.

E’ possibile, inoltre, scegliere tra riepilogo: annuale , trimestrale, mensile.

Per ciascun periodo vengono visualizzati i singoli bolli con gli estremi della fattura a cui si riferiscono.

Clicca qui per scaricare il comunicato stampa

Clicca qui per scaricare il decreto ministeriale

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *