Certificazione energetica, arrivano nuovi chiarimenti sulle modalità di calcolo, requisiti minimi, compilazione APE

Certificazione energetica, le nuove FAQ del MISE con chiarimenti su modalità di calcolo, compilazione APE, relazione tecnica, requisiti minimi

Il MISE ha pubblicato le nuove FAQ contenenti i chiarimenti in materia di certificazione energetica in edilizia, a seguito dei decreti:

In particolare vengono fornite le risposte a una serie di quesiti su:

  • redazione APE
  • compilazione della relazione tecnica (lg 10/91)
  • calcolo
  • requisiti da soddisfare in casi particolari

Di seguito riportiamo alcuni quesiti con relative risposte.

APE in assenza di libretto impianto e in assenza di impianti

Si può emettere un APE senza che ci siano il libretto di impianto e un valido rapporto di controllo di efficienza energetica? Cosa occorre fare quando l’impianto è sprovvisto di libretto di impianto e/o non c’è un rapporto di controllo di efficienza energetica ancora valido?

Risposta

Emettere l’APE senza allegare il libretto di impianto comprensivo dei relativi allegati, tra cui anche un valido rapporto di controllo di efficienza energetica, significa dichiarare che l’impianto è stato ed è esercito dal responsabile in violazione di quanto previsto dal dlgs 192/05 e dal dpr 74/2013 per cui è applicabile la sanzione amministrativa prevista dall’art. 15 dello stesso dlgs 192/05 e s.m.i.  All’atto dell’emissione dell’APE, se necessario, occorre quindi far redigere il libretto di impianto e dotarlo degli allegati richiesti compreso un valido rapporto di controllo di efficienza energetica. Solo nel caso in cui l’ impianto sia distaccato dalla rete del gas o dichiarato dismesso o disattivato (al catasto degli impianti termici se operante), può mancare il rapporto di controllo di efficienza energetica in corso di validità.

La decadenza dell’APE in caso di non rispetto della periodicità dei controlli di efficienza energetica si riferisce, quindi, ad un evento successivo alla data di emissione.

Inoltre, in assenza di impianti per la climatizzazione invernale e produzione di acqua calda sanitaria, dovendo redigere l’APE e non essendo previsti libretti di impianto, la validità massima dell’APE è di 10 anni.

Dm requisiti minimi, requisiti da rispettare in caso di volume non scorporabile

Nel caso di ampliamento o sopra-elevazione di un volume lordo climatizzato superiore al 15% di quello esistente, ma legato all’edificio esistente e non scorporabile né come impianti né come involucro (ad esempio una mansarda), i requisiti da rispettare riguardano l’intera unità immobiliare (parte esistente + parte ampliata) o solo la parte ampliata?

Risposta

In questi casi la verifica del rispetto dei requisiti deve essere condotta solo sulla nuova porzione di edificio. La tabella 4 al capitolo 6 fornisce un quadro di sintesi delle prescrizioni e delle verifiche di legge che vanno rispettate per la parte ampliata.

Dm requisiti minimi, verifica del coefficiente globale di scambio termico per trasmissione

La verifica del coefficiente globale di scambio termico per trasmissione H’T nel caso di ristrutturazione importante di secondo livello va eseguita su tutta la superficie (orizzontale o verticale indistintamente) con lo stesso orientamento? Se la superficie di uguale orientamento fosse comune a più unità immobiliari, quali strutture dovrebbe riguardare la verifica?

Risposta

La verifica va effettuata per tutta la superficie di uguale orientamento interessata da lavori. Nel caso di strutture verticali, si considera oggetto di verifica l’intera parete (facciata). Nel caso di strutture di copertura orizzontali o inclinate si considera oggetto di verifica l’intera falda o porzione di tetto. Nel caso in cui la superficie di uguale orientamento fosse comune a più unità immobiliari, la verifica dovrà riguardare solo la porzione relativa all’unità nella quale si sta effettuando l’intervento.

Dm requisiti minimi, obbligo di integrazione FER

Quando l’intervento interessa l’involucro edilizio con un’incidenza maggiore del 50% della superficie disperdente lorda complessiva dell’edificio senza intervenire sull’impianto, si ricade nell’ambito di una ristrutturazione importante di secondo livello. In questo caso occorre rispettare l’obbligo di integrazione FER?

Risposta

Qualora una ristrutturazione importante di secondo livello si configuri anche come ristrutturazione rilevante così come definita dal dlgs 28/11, allora occorrerà rispettare anche le prescrizioni di quest’ultimo. In caso contrario no.

Dm requisiti minimi, efficienza media stagionale

Come è definita l’efficienza media stagionale di un impianto ai fini delle verifiche?

Risposta

Ai fini delle verifiche dei requisiti minimi degli impianti, l’efficienza media stagionale è considerata come rapporto tra fabbisogno di energia termica utile del servizio e il corrispondente fabbisogno di energia primaria totale. Nota: nel caso dei servizi di climatizzazione invernale e climatizzazione estiva, al numeratore del rapporto vi è il fabbisogno di energia termica utile ideale del fabbricato dell’edificio reale, per riscaldamento o raffrescamento, calcolato con la ventilazione di riferimento così come da UNI/TS 11300-1.

Dm requisiti minimi, edifici a energia quasi zero

Ai fini della definizione di NZEB, la quota da fonti rinnovabili deve essere valutata per singola unità immobiliare o per intero edificio?

Risposta

Ai fini della definizione di edificio a energia quasi zero, la quota da fonti rinnovabili deve essere valutata:

  • per intero edificio qualora i singoli servizi energetici siano soddisfatti esclusivamente da impianti a servizio di tutte le unità immobiliari
  • per singola unità immobiliare qualora i singoli servizi energetici siano soddisfatti solo o anche da impianti a servizio, in maniera esclusiva, di singole unità immobiliari

Nota: l’obbligo di cui al comma 3 dell’allegato 3 del dlgs 28/11 (potenza elettrica degli impianti alimentati da fonte rinnovabile) è invece da applicarsi all’intero edificio.

Dm requisiti minimi, relazione tecnica semplificata

Nel caso di intervento di mera sostituzione dei serramenti che ricada in un intervento di ristrutturazione di secondo livello oppure che si configuri come intervento di riqualificazione energetica, la relazione tecnica a cura del progettista abilitato può essere compilata in modo parziale?

Risposta

La relazione tecnica può essere compilata in modo parziale solo nel caso di intervento di riqualificazione energetica. Nella relazione tecnica ci si può limitare quindi a dichiarare:

  • la permeabilità all’aria e la trasmittanza termica dei serramenti di nuova fornitura
  • il soddisfacimento della verifica della trasmittanza dei serramenti di nuova fornitura con i valori limite di cui alla tabella 4 dell’Appendice B dell’Allegato 1 del D.M. Requisiti Minimi
  • la trasmittanza dei serramenti esistenti oggetto di sostituzione
  • Il soddisfacimento della verifica del valore del fattore di trasmissione solare totale della componente finestrata per le chiusure tecniche trasparenti delimitanti il volume climatizzato verso l’esterno con orientamento da Est a Ovest, passando per Sud con i  valori limite di cui alla tabella 5 dell’Appendice B dell’Allegato 1 del D.M. Requisiti Minimi (con l’eccezione per la categoria E.8)

Dm requisiti minimi, efficienza sottosistema di utilizzazione

Qual è l’efficienza del sottosistema di utilizzazione di un impianto di raffrescamento ad espansione diretta in ambiente (split o multi-split) per l’edificio di riferimento?

Risposta

Nel caso di impianto ad espansione diretta in ambiente, per l’edificio di riferimento si considera la stessa efficienza dell’impianto reale così come determinata secondo UNI/TS 11300-3.

Dm requisiti minimi, efficienza media sottosistema

Come deve essere utilizzata l’efficienza media di un sottosistema di generazione ai fini del calcolo dei limiti con l’edificio di riferimento? Nel caso dei sottosistemi di generazione di tipo solare termico e solare fotovoltaico come si deve considerare l’efficienza di 0,3 per il solare termico e di 0,1 per il fotovoltaico nel calcolo del fabbisogno?

Risposta

L’efficienza media è il rapporto tra l’energia termica o frigorifera prodotta dal generatore e l’energia consegnata al generatore attraverso il vettore energetico utilizzato. Nel calcolo con l’edificio di riferimento, i valori indicati in tabella 8 devono essere utilizzati, in alcuni casi (ad es. caldaia), qualora fosse calcolata in passaggi di calcolo precedenti l’energia in uscita dal generatore, per la determinazione del combustibile in ingresso ad un generatore. In altri casi (ad es. solare termico), qualora l’energia in uscita non fosse nota, i valori indicati in tabella 8 devono essere utilizzati per calcolare l’energia in uscita (energia prodotta) a partire dall’energia in ingresso nota (energia irradiata sulla superficie di apertura dei pannelli).

Dm relazioni tecniche, interventi sull’involucro

Nel caso di interventi sull’involucro, come deve essere compilata la relazione tecnica?

Risposta

La relazione tecnica deve essere compilata solo per le parti interessate dagli interventi. Per le parti non soggette a interventi si scriverà “non soggetto a modifiche”.

Linee guida APE, compilazione APE

È possibile indicare più motivazioni contemporaneamente per il medesimo APE?

Risposta

La motivazione indicata tra quelle elencate è quella al momento della redazione dell’APE. Le motivazioni elencate si escludono a vicenda (la scelta di una esclude le altre). E’ tuttavia possibile, oltre alla motivazione indicata, inserire una ulteriore motivazione alla voce “altro”. Si precisa inoltre che, poiché un APE ha validità di 10 anni, successivamente lo stesso potrà essere utilizzato per altri scopi. Ad esempio, un APE redatto per una nuova costruzione avrà selezionata la voce “nuova costruzione” nelle motivazioni. Ma lo stesso APE potrà essere utilizzato negli anni successivi per rimettere in vendita o in affitto l’immobile.

Linee guida APE, ventilazione

Nel format dell’APE, nella tabella “Altri dati di dettaglio del fabbricato” il valore di EPH,nd è calcolato con la ventilazione di riferimento (come sarebbe previsto nelle UNI/TS) o con la ventilazione effettiva?

Risposta

L’ EPH,nd che deve essere riportato nella tabella “Altri dati di dettaglio del fabbricato” è quello relativo alla prestazione energetica del solo fabbricato senza considerare gli impianti (quindi calcolato con la ventilazione di riferimento così come previsto nella UNI/TS 11300-1:2014)

Linee guida APE, efficienze medie stagionali

Come devono essere compilati i campi sulle efficienze medie stagionali degli impianti?

Risposta

Nella compilazione dell’APE, nei campi delle efficienze medie stagionali si indichino i rapporti tra il fabbisogno di energia termica utile per quel servizio dell’edificio reale e il corrispondente fabbisogno di energia primaria totale. Nota: nel caso dei servizi di climatizzazione invernale e climatizzazione estiva, al numeratore del rapporto vi è il fabbisogno di energia termica utile ideale del fabbricato dell’edificio reale, per riscaldamento o raffrescamento, calcolato con la ventilazione di riferimento così come da UNI/TS 11300-1.

Linee guida APE, format AQE

Cosa si intende con “ombreggiatura”? Come deve essere compilato tale campo?

Risposta

Nel campo deve essere inserita la somma delle superfici vetrate dotate di schermature solari.

Software di calcolo

Ricordiamo ai lettori che è già disponibile la nuova versione di TerMus (software per la certificazione energetica degli edifici) aggiornata alle nuove FAQ del MISE.

 

Clicca qui per scaricare le FAQ complete 

Clicca qui per conoscere tutti i dettagli su TerMus

 


Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

2 commenti
  1. aldo ruberto
    aldo ruberto dice:

    leggo molte richieste di chiarimento riguardo l’APE ma non trovo nessuna risposta se si sostituisce un solo infisso in un locale dove vi sono altri infissi senza i requisiti di trasmittanza

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi a aldo ruberto Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *