Facebook lancia “Spaces”: realtà aumentata per incontrare i propri amici a distanza

Arriva il servizio “Spaces” di Facebook: gli utenti potranno incontrare a distanza i propri amici in un ambiente virtuale completamente interattivo

Zuckerberg durante il keynote di apertura dell’F8, la conferenza di Facebook dedicata agli sviluppatori, ha annunciato:

Siamo pronti a lanciare il primo prodotto social virtuale

Facebook entra così nel mondo della realtà virtuale con la sua nuova app Spaces. Il principio è molto semplice, gli utenti devono creare un proprio avatar e in tal modo possono interagire con i propri amici in una realtà parallela.

Con Spaces si possono guardare video e foto a 360 gradi e perfino usare una selfie stick virtuale. La piattaforma è integrata con le videochiamate di Messenger.

L’app è già disponibile per Oculus Rift e permette di incontrare in ambienti virtuali i propri amici di Facebook.

L’app è pensata per permettere agli amici che non possono incontrarsi di passare comunque del tempo insieme, sfruttando un ambiente virtuale e completamente interattivo, ribaltando la percezione che la realtà virtuale porti all’astrazione.

facebook-spaces-1

Facebook Spaces, come funziona

Per creare la propria identità su Spaces si parte da una foto a scelta tra quelle del profilo di Facebook.

Si può personalizzare il proprio avatar, sfruttando le diverse opzioni che vengono generate automaticamente, avendo comunque la possibilità di modificare l’aspetto secondo i propri gusti: si può cambiare il colore degli occhi, lo stile dei capelli, e anche aggiungere qualche accessorio (occhiali da sole, cappello…).

L’ambiente ricreato da Spaces si basa esclusivamente sul tuo account Facebook, usando le informazioni che hai condiviso sul tuo account e sul tuo News Feed, e da cui può pescare tutti i contenuti a 360, da rivedere con la testa immersa dentro a foto e video.

Di seguito proponiamo il video trailer di Facebook Spaces:

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *