ENEA: l’attuale versione di Docet non è utilizzabile per redigere l’attestato di certificazione energetica

L’Enea, sul sito http://efficienzaenergetica.acs.enea.it/faq.pdf, afferma, nella faq n. 50, che “ in attesa di un prossimo aggiornamento,…,si ritiene che l’attuale versione (1.07.10.18) di Docet non sia idonea alla redazione della certificazione energetica, così come prevista dal DM 26/6/09 ”

Con il Decreto interministeriale (Sviluppo-Ambiente-Infrastrutture) del 26/06/09 sono state approvate le Linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici.
Le Linee Guida prevedono la possibilità di utilizzare il software Docet (realizzato da ENEA/CNR) per la certificazione energetica in alcuni casi semplici (immobili a destinazione esclusivamente residenziale di piccola superficie).
A tal fine, il software CNR/ENEA deve garantire risultati analoghi alla norma UNI TS 11300 o riferiti ai parametri nazionali con uno scostamento del +/- 5%.
Tale garanzia deve essere fornita attraverso una verifica e dichiarazione resa da CNR, ENEA per gli strumenti che hanno come riferimento i metodi di cui al paragrafo 5.2, punti 2 e 3 (cioè per la metodologia semplificata) dello stesso decreto 26/06/2009.

Tale verifica non è stata effettuata sul software oggi disponibile on line ( DOCET v. 1.07.10.18).
“Pertanto, in attesa di un prossimo aggiornamento” – si afferma nella faq n. 50 sul sito dell’Enea (http://efficienzaenergetica.acs.enea.it/faq.pdf) – “si ritiene che l’attuale versione (1.07.10.18) di Docet non sia idonea alla redazione della certificazione energetica, così come prevista dal DM 26/6/09”.

Clicca qui per scaricare il testo delle FAQ ENEA

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *