40 milioni per l’eliminazione barriere architettoniche

Il Ministero delle Infrastrutture ha stanziato 40 milioni di euro per il 2019 destinati all’eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati

Il MIT, Ministero Infrastrutture e Trasporti, ha pubblicato il 2 aprile 2019 un avviso con cui annuncia che sono stati confermati e ripartiti alle Regioni, secondo lo schema disposto dal Decreto interministeriale n. 67/2018, 40 milioni di euro per il 2019 destinati all’eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati, in base a quanto previsto dal fondo stanziato per gli anni 2017/2021.

Grazie a queste risorse, le Regioni potranno provvedere alla ripartizione dei finanziamenti verso i Comuni per contribuire alle spese dei privati cittadini.

Si tratta, infatti, di finanziamenti che andranno a compensare le spese effettuate dai cittadini per eliminare le barriere architettoniche in edifici ed abitazioni private.

Per quanto riguarda invece l’abbattimento delle barriere architettoniche negli edifici pubblici, la competente direzione generale ha richiesto, a valere sul Fondo investimenti 2019, uno stanziamento di 7 milioni di euro.

Ricordiamo che il piano nasceva nel 2018 per rispondere alle esigenze dei cittadini; si tratta di 180 milioni di euro così ripartiti:

  • 20 milioni di euro per l’anno 2017
  • 60 milioni di euro per l’anno 2018
  • 40 milioni di euro per l’anno 2019
  • 60 milioni di euro per l’anno 2020

Di seguito la tabella di ripartizione contenuta nel decreto interministeriale.

,

Clicca qui per scaricare il decreto n.67/2018

 


Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *