Fondo Kyoto, domande entro il 30 giugno per l’efficientamento delle scuole

Fondo Kyoto per l’efficientamento delle scuole: c’è tempo fino al 30 giugno per accedere alle risorse residue ancora disponibili. In allegato il modello per la domanda di ammissione 

Il 30 giugno 2017 è il termine ultimo per l’invio della richiesta di ammissione al Fondo Kyoto efficientamento scuole da parte di Comuni e Province.

Fondo Kyoto per l’efficientamento energetico delle scuole

Il Fondo Kyoto (art. 9 dl 91/2014) ha previsto uno stanziamento totale di 350 milioni di euro per il miglioramento di almeno 2 classi di efficienza energetica negli edifici scolastici.

Si tratta di un Fondo rotativo che dà agli enti locali la possibilità di contrarre mutui a tasso agevolato pari allo 0,25%, avvalendosi di Cassa e depositi e prestiti.

L’obiettivo è quello di finanziare interventi di efficientamento energetico sugli edifici di proprietà pubblica destinati ad uso scolastico ed universitario, ivi compresi gli asili nido e gli istituti per l’alta formazione artistica, musicale e coreutica (AFAM), in un arco temporale massimo di 3 anni dalla data di inizio lavori.

Le domande hanno assorbito solo 110 milioni; pertanto, il Fondo Kyoto è stato riaperto per consentire la spesa delle risorse inutilizzate, in base al decreto 22 febbraio 2016 che disciplina la riprogrammazione delle risorse finanziarie residue, dando l’opportunità agli enti locali di usufruire dei restanti 250 milioni di euro.

L’importo massimo finanziabile per singolo edificio non può superare i 2 milioni di euro, mentre la durata massima del finanziamento non può essere superiore ai 20 anni.

Le risorse disponibili saranno assegnate sulla base dell’ordine cronologico di ricezione delle istanze, previo verifica della corretta compilazione e delle completezza documentale delle stesse.

Inoltre, il decreto 282/2016 ha prorogato i termini per la presentazione delle domande di ammissione ai finanziamenti agevolati al 30 giugno 2017.

 

Clicca qui per scaricare la domanda di ammissione

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *