Edilizia residenziale pubblica

Edilizia residenziale pubblica, arriva il Decreto attuativo del Piano Casa

Edilizia residenziale pubblica, pubblicato in Gazzetta il Decreto con le procedure per la vendita del patrimonio pubblico per il recupero degli alloggi sociali

Pubblicato in Gazzetta ufficiale il D.M. 24 febbraio 2015 contenente le procedure e i criteri di alienazione degli immobili di proprietà degli enti pubblici.

Il decreto prevede un programma straordinario di nuovi alloggi di edilizia residenziale pubblica e di manutenzione straordinaria del patrimonio esistente, in base a quanto previsto dal Piano Casa (D.L. 47/2014), con lo stanziamento di 468 milioni di euro.

Edilizia residenziale pubblica, procedure di alienazione

Il primo articolo del Decreto prevede che i comuni e tutti gli enti pubblici procedano alla vendita del patrimonio immobiliare al fine di soddisfare il fabbisogno abitativo, predisponendo specifici programmi di alienazione secondo le procedure del decreto.

Entro 120 giorni dalla pubblicazione del decreto le Regioni dovranno selezionare e verificare gli interventi da finanziare e trasmettere gli elenchi, in ordine di priorità, al Ministero delle Infrastrutture che assegnerà concretamente le risorse.

Edilizia residenziale pubblica, programmi di alienazione

I programmi di alienazione devono favorire prioritariamente la dismissione degli alloggi situati nei condomini misti nei quali la proprietà pubblica e’ inferiore al 50% e di quelli inseriti in situazioni estranee all’edilizia residenziale pubblica quali aree prive di servizi, immobili fatiscenti.

Possono essere inclusi nei programmi anche immobili classificabili nell’ambito della revisione catastale in atto come A/1, A/7, A/8, A/9, A/10, nonché locali destinati ad uso diverso da quello abitativo quali usi commerciali, artigianali, ecc., se l’alienazione di tali immobili è funzionale alle finalità complessive del programma.

Edilizia residenziale pubblica, criteri di alienazione

L’articolo 2 del decreto fissa i criteri per l’alienazione degli alloggi rientranti nei programmi, indicando i criteri per la determinazione del prezzo di vendita dell’immobile che sarà venduto tramite bandi ad asta pubblica.

In allegato proponiamo il decreto e il modello allegato in base al quale le Regioni, entro il 30 luglio di ciascun anno, riferiranno al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti sullo stato di attuazione dei programmi di alienazione, sui proventi derivanti dalle vendite e sul loro reimpiego.

 

Clicca qui per scaricare il Decreto 25 febbraio 2015

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *